Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

A lingua francese camperà !

Avemu avutu a paura, ma Jean-Pierre Chevènement, Michel Charasse è Angelo Rinaldi ùn averanu micca bisognu di Lexomil pè dorme sta notte.



A lingua francese camperà !
A ratificazione di a càrtula di e lingue minuritarie è regiunali ùn hè sempre micca à u prugramma. Era a prumessa di campagna nùmeru 56 di François Hollande.

A canzona, avà pò a cunniscite per core : « La langue de la République est le français » (articulu 2 di a Constitution).

À u Paese Bascu, in Brittagna o in Alsazzia sò numerose e dillusione.

Paul Giacobbi dice ch'ellu si ne parlerà à a CTC, ma per avà e porte in Parigi sò chjose è blindate.

I sempiterni opponenti à a lingua corsa ci diceranu cum'è sempre chì sta misura hè simbòlica è ch'ella ùn impedisce micca a ghjente di parlà.

Sigura, ma quandu durante più di duie centu anni avete messu in capu à a ghjente di stu paese chì a so lingua era una lingua di pastori ch'ùn merita di campà, hè appena di più cumplicatu chè quessa.

Per salvà una lingua in perìculu ci hè bisognu di misure forte. In quant'à l'insignamentu di u corsu à a scola, u sistema attuale ùn basta è ci hè bisognu d'andà più luntanu. Senza obligazione, senza interessu ecunòmicu, una lingua hè morta.

Oghje, i figliulini di l'abbé Grégoire, i partigani di l'uniformizazione è i dinosauri anti-lingua corsa tenenu forte.

D'appressu à l'UNESCO, 6 000 lingue parlate oghje averanu smaritu da quì à a fine di u seculu; Forse u corsu serà una di queste quì. Trippa pè l'apertura nant'à u mondu latinu, trippa pè tene e radighe d'una lingua vechja di 2000 anni.

Hè cusì, u francese deve campà. A lingua corsa deve more. Ùn ci vulia micca à perde in Ponte Novu.

u 20 di Marzu 2013



1.mandatu da László Gengely u 21/03/2013 02:32
Cari Amici ,
vi prego per diffendere la bella lingua corsa.

Abbraccio il popolo di Corsica.

2.mandatu da Grossu panzutu u 21/03/2013 11:19
Vae victis...

3.mandatu da quellu u 21/03/2013 11:36
avà a sapemu, ùn avemu più nunda da aspettà da a Francia

4.mandatu da Ubabbu u 21/03/2013 11:38 (da un teleffuninu)
U scopu hè di salvà a lingua tandu ci vole cumbatte i nemichi pulitichi amministrativi ( ancù di l internu) è ci tocca à parlà

5.mandatu da Libertà per i panzarotti u 21/03/2013 12:56
cume ? ùn capiscu più, pensava chi l'alleanza di Corsica LIbera incù u rivuluziunariu Tatti avia da scambià tuttu

6.mandatu da Indria u 21/03/2013 13:13
Femu un riferendu, è vincemulu.
Dopu à què, a Francia ùn puderà mai upponeci qualsìasi argumentu, perchè averemu a lighjittimità di a demucrazia.
Videremu quantu tempu a Francia puderà tene dicendu : "Avete vutatu, avete a lighjittimità demucraticu, ma v'ammerdu".
Pensu chi ùn puderà micca tene longu cusì.

7.mandatu da stumacatu u 21/03/2013 15:06
Un n'avette ancu capitu che a Corsica e i corsi un n'esistenu piu e che u corsu hè una lingua di canzone folcloriche per allegrà i turisti...?!!

Si dice "la Corse" et "les insulaires"...

Per esse assigurati, leghjette "Corse-Matin" e statte appena à sente à "Via stella", "RCFM" e "France3 Corse"...

8.mandatu da ANTO u 21/03/2013 18:01
In cu Flamby l'avemu in culu !Stu pulendone hè buggiardu ancu di piu che u nannu chi ci éra prima ! E un'hè che u principiu di i nostri guai !

9.mandatu da ghjuva u 21/03/2013 18:55
o ghjente un ci volle aspetta nunda di sta francia...morte a a lingua frencese..evviva linglesu..e u corsu di sicuru

10.mandatu da stumacatu u 21/03/2013 19:49
O Anto, si un era che Flamby...

Ma u Bottu Stortu e à so manza un valevanu di piu !

Semu persi e basta.

11.mandatu da u nostru campa u 22/03/2013 13:06
un v'inchietate un ghjornu a corsica un'era piu nisun lea cun a francia ,ma per ava ci vole a tene forte.
Aghju intesu di chi u 2 aprile ci sera una ghjurnata di a lingua corsa in corti ,m'aghj'affaca.

12.mandatu da ghjuva u 22/03/2013 13:36
chi vergogna una ghjurnata di a nostra lingua inde noi!!! amunmenti ci vullera a scusasi desse corsi

13.mandatu da u nostru campa u 22/03/2013 21:12
Hollande hé ci face tutte ,micca di lingua corsa quessa era scrita ind'é u spiritu di a francia , vole mette in ballu una vera pulitica di casamente (BTP) ,francamente simu in pienu sognu.

14.mandatu da henry smart u 24/03/2013 09:34
O ghjuva, ghje una ghjurnata festiva è revindicativa
per a nostra lingua ! femula finita cu e pulemiche inutile !

15.mandatu da Fesch u 24/03/2013 17:11
U salvamentu vinarà da Aiacciu. Ghjè una tradizione chì Aiacciu salvi a Corsica.

Prima cù Napuliò, a nostra gloria mundiale è prestu cù Marcangeli u diputatu nostru (è u so partitu UMP) chì sunnieghjanu d'avè torna u putere pà salvà a lingua corsa.
Sinamente ad avà li hè mancatu u tempu, ma ghjè a prumessa Nu 1 di u so prugramma puliticu.
A sapete ciò ch'ellu vi tocca à fà! VUTATE U ROSSU (di faccia).

16.mandatu da rinucciu u 29/03/2013 22:57
A ringrazia "la goche caviar naziunalista" scusetti "corsiste d'ouverture sur la communauté de destin". Mansa di bauli, sumeri castrati è fichi secchi infiucchiti, incu discorsi come " la gauche a toujours fait des avancées en Corse" eccu u risultatu. Avemu u Prisidenti u losciu di a V ripublicca è al dilà : a missu 1 400 000 parsoni in carrughju cù una leggi chi nimu voli fora d'una mansa di ricchi mersi scadenti è tranghji ch'ùn sani à chi pinsà ma in Francia hè medd'à essa di a piuma cà essa corsu s'hè di più cunsidaratu.
Infini anc'assai ch'iddu c'hè Big(u) Ali, a prossima volta faremu "a gay pride" in corsu è mittaremu unu string rosu a Pasquali Paoli in piazza di Corti, forsa a cartula di i lingui minurati sarà ratificata da Francia di u "fica fica".
U peghju un hè mai certu, si dicci, ma cù Hollande in menu di un annu femu meddu chi Pasqua è Chevenement in trè... allora "vive la gauche, le join et la communauté de destin...( et le mariage gay un lu smintichemu micca quiddu)!!!!!

Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta