Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

Basta cù i DJ à a Santa di u Niolu !

Santa di u Niolu o Santa Briachina ? Và bè ch'ellu s'hè sempre fattu a festa è betu pè e baracche di Casamacciuli. Ma dapoi qualchì annu a Santa s'avvicina di più da l'Acapulco ch'è da una festa tradiziunale.



Basta cù i DJ à a Santa di u Niolu !
Seranu più numerosi quelli à avessi sciaccatu u Johnnie-Coca ch'è da avè vistu a Granitula. Bon, passemu, face una bella stonda chì a Santa ùn hè più una festa religiosa, nè mancu una festa tradiziunale. Ci vole à dì ch'elli sò pochi à vulessi cumprà una pastoghja o un coppiu di boi per fà a tribbiera.

A Santa hè diventata l'ultima briachina di l'estate, l'ultima scimia ch'ellu si piglia nanz'à a rientrata è i penseri di l'auturnu : i studii, u travagliu, e facciacce, a grippa purcina, i macciacci di u Sporting...

Ùn hè micca per fà i vechji macucchi azezi è nustàlgichi è dì ch'ellu "era sempre megliu nanzu, à a nostra èpica", ma quantunque...

Ghjunghjite in campu di fiera à l'ora di l'apperitivu, è vi dumandate s'è vo site in Niolu o à "L'Acap' ". Circate per vede s'è vo vidite à stu connu di Claude Njoya, ma nò, in guasi tutte e baracche una sonò cappia una musicaccia, di quelle goffe è forte.

Di siguru, piace à i giovani. Dumandate à quellu chì tene a baracca : "hèèèè tu comprends, maintenant les jeunes ils demandent ça..."

Di siguru, paghjelle poche è canterini stumacati.

Allora o quelli, voi chì tutta l'estate vi site imbriacati per sti gomptoir di e buatte à u rìtimu di David Ghjetta è di Bob Sinclar, forse si pò fà di a Santa una festa sempre à pena "nustrale", nò ?

u 4 di Sittembre 2009
U Sgaiuffu


Da u più recente à u più anzianu | Da u più anzianu à u più recente

51.mandatu da FIUMINALE u 14/09/2009 17:15
Canterinu di paghjelle dipoi sempre , ( Aghju 55 anni) face qualchi anni chi so stumacatu per u giru chi piglia sta festa. Induve so i sputici di tandu ? allora dipoi mi ne collu a SAN MAMILIANU indè a pieve di SAN GHJUVANNI DI MORIANI a seconda dumenica di Setembre; e custi paghjelle , terzetti, madricali ecc... Quanta a la feste di a santa di u Niolu chi n aghju fatu una CROCE;

50.mandatu da roundup u 14/09/2009 14:47
evviva a santa di u niolu... senza i niulinchi ! gnark gnark gnark



(humour)

49.mandatu da marcucciu u 14/09/2009 12:29
mi pare ch'imbulichemu a pena tuttu in stu sughjettu ...

48.mandatu da machja u 14/09/2009 11:49
Un simu ancu pronti a fà l'unita.

Eiu quandu colu in Niolu socu Niulincu, in Bastia , Bastiacciu, in Cinarca ,Cinarchese, in ogni lochi socu Corsu e mi basta.
A Santa hè una bella festa, e ci n'hè per tutti, si certi baraconi passanu musica muderna ghje chi c'hè a dumanda, e quessu un la si po para.
A primura hè di mantene a festa religiosa, e po se qualchi uni volenu pigliassi una sborgna e tira qualche pistuletaghje, se sempre fattu e so usi (gattivi) corsi e facenu parte di a nostra cultura.

47.mandatu da Babbu Natale u 14/09/2009 01:59 (da un teleffuninu)
Euh o zitè, calmemuci! Hé vera chi a santa, ancu se no ci cullemu sempre cun grande piace (e che no ci spendimu i nostri soldi !) ha persu appena in qualità
hé vera chi 2 anni fà ma ancu annu a tecnò ha fattu un scumpientu. Un vale a pena di nigà, aghju amici chi un ci collanu più per quessa !
Cust'annu ghjera appena megliu, prudutti di qualità puchissimi, ci vole a dilla ! Peccatu
speremu chi l'urganizatori steranu attenti e ch'ellu serà megliu l'annu prussimu !

Evviva a santa !

46.mandatu da francè di calacucci u 14/09/2009 00:59 (da un teleffuninu)
ma chi t avaranu fattu i niulinchi o ''summer etc...'' o quant a mè voli fa una fiera ancu tu l 8 sittembre ne lu to paese nan ? Ma ti possu dí chi a to burlà e veramente fragica... ma per parla cusi ci vulerebbe che t avessi di chè impiè u to pantalone e mette u to nome ? Nan un si di quessi ! Niulinchi ci ne di tutte mammè forse ma un si laganu
Mancu Marchja nanta i peii e ti ponu impara un affare che a lingua un micca osse ma e po fa trunca ...

45.mandatu da summer is magic u 14/09/2009 00:15
ahè, eccu a sulidarità sumerina niulinca... avete ragiò tutti, UN CI HE MAI STATU MUSICA TECHNO à A SANTISSIMA SANTA DI U NIOLU

UN CI HE CHE PUETI, IMPRUVISATORI, PASTORI, TINTENNAGHJU è PAGHJELLAGHJI

UN CI VOLE MICCA A CRITICA A SANTISSIMA SANTA NIULINCA

I NIULINCHI SO U "POPULU ELETTU"

eiu aghju fattu una bella tribbiera è dopu à avè muntu e mo pecure so cullatu in Casamacciuli nanzu d'impiaghjà in u Falasorma, ma NISUNA BARACCA hà passatu à David Ghjetta !!!!

EVVIVA U NIOLU

44.mandatu da critiche summerine u 13/09/2009 21:05
vi ringraziu o Marcè e Francè di difende a nostra SANTA. Mi pare d ave intesu canta corsu in campu di fiera. Agjhu vistu ERIC MATTEI L ARCUSGI ...... ma a GHETTA micca.Sotta a u tindone di i pueti "chjami e rispondi" un aghju vistu tanta ghjente .induve eranu tutti sti pueti di u web di a piazzetta.com. E vera basta ste pistulittate e EVVIVA A SANTA

43.mandatu da marcucciu u 13/09/2009 15:22
Nimù ùn ha missi tuttu u mondu in u stessu saccu ô Francè, dimu ghjustu chì, in ste fiere, ste serate è ste feste certi cose dispiacevule esistanu, è chì ghjustamente, purtani prighjudiziu à quiddi chì, cume tè è tant'altri, vulenu trasmette un sensu è un spiritu à sta fiera, nunda di più.

Fora di què, ùn femu miccà u prucessu di a ghjuventù, mà hè veru quantunque chì, una parte (minuritaria) da una gattiva imagina di u nostru populu - è di a nostra cultura dinù - senza avè cuscenza di stu fattu ... infine mi pare, forse mi sbagliu, l'avvene ci dicera ;-)

42.mandatu da francè di calacucci u 12/09/2009 20:42 (da un teleffuninu)
o ghjente puvete capi chi m annerbu . Perche l affare di a baracca techno è accaduta 3 anni fà e si ne parla sempre ava ci so trenta barache in campu duie mettanu musiche sceme ma pianu... e mettite tuttu mondu ne listessu saccu. U mio babbone a piu d ottent 'anni a cunisciutu a santa cu pampasgiolu, peppu flori, e beiannu quant hè oghje mi dice Sempre ''se ghjera per beie acqua puviamu anda a a funtana'' e u lindumane cume faciu ava facianu a granitula . Ghjera peghju tantu quandu i pastori si ruinavanu per e partite di ''camine di faru'' pienghjivanu a u peie di i castagni perche un avianu mancu piu una baiocca per fa manghja e so famiglie . Alora un guardate tropu u passatu e v invitu st'annu chi vene a beie un colpu e per vede chi a cultura e a religione tenenu sempre a piazza maio ne a fiera

41.mandatu da pampasgiulacciu u 12/09/2009 19:37
Oh, Oh , vegu chì certi s'inzerganu. I barraccaghji anu fattu i soldi ? Tantu megliu. Ma parlà d'identità è di curaggiu ... Un simu micca quì per fà prucessi à a giuventù o à i vechji macucchi. Simu quì per circà di fà di a Santa ciò ch'ella duveria esse per i corsi, vale à dì u locu di a ricunniscenza, religiosa, culturale, ecc. A certi li piace à cantà, à l'altri li piace à stà à sente l'impruvisatori, à certi di pigliassine una di quelle. Và bè. Sin'à quì simu tutti d'accordu.
A musica tecnò, eiu l'aghju intesa, mentre à cantu i giovani pruvavanu à cantassi una paghjella. E in sta ''baracca tecno'', eranu parechji quelli è quelle - l'ete viste e giuvanotte à tappu (vi pare culturale è identitariu l'affare? ) - chì ballavanu. Eccu. A mo parolle vale quant'è a vostra.
Per u restu, aghju scontru l'amichi è i parenti è m'hà fattu assai piacè.
Ma per compie cù a cumedia, o zitè, ùn hè micca pigliendusi una scimia à a santa ch'ellu si hà da diventà corsu o curaggiosu, o francè.
Noi cullemu tutti l'anni è spendimu i nostri soldi, ancu s'ella ci pare à pena salita certe volte. Un si tratta micca di Guetta o di tant'altri DJ. Si parla di u spiritu generale di sta Santa. Ci hà da vulè à aspettà una disgrazia per fà piantà e pistulittate ?

40.mandatu da marcucciu u 12/09/2009 18:04
ahé ... "ghjuvanismu" "invechjati", va bè, hé compiu u sughjettu ...
Circinellu, Francè, semu tutti darett'à u nostru PC, è un ci cunniscimu miccà, nè a vita di l'altru ne u so passatu, hè veru ò 'no ? Cridite chì serate, briachine n'avemu maì fattu ? Anc'eiu so statu adulescente (a vi ghjurgu !) ùn so miccà natu vechju è cunerie n'aghju fattu, e certe 'cu assaì tuntia, credi mi puru. U sughjettu, u cunnoscu à fondu, è davant'a me porta, ùn aghju nundà à spazzà, ma pensu quantunque, postu chì so corsu è cuncernatu è benchì ùn siimi d'accordu, pensu avè u dirittu di parlà, di scrive è di dì ciò chì pensu d'UNA PARTE di a nostra ghjuventù.
A ghjuventù ùn po esse una scusa per tutti l'attitudine, cumpurtamenti è manere. Eppo c'hè una incumprensiona: parlemu di ghjente di 25 e ancu più di 30 anni, a st'età, ùn si più un muchjiconu.
Incu rispettu è fratiddanza, bivimu un colpu ;-)

39.mandatu da dragan u 12/09/2009 17:46
o francè, ùn poi quantunque micca nigà chi CERTI BARRACCAGHJI (micca tutti !!!) anu deccunatu mettendu musicà techno a tappu, nò ? quessa l'aghju vista !

38.mandatu da francè di calacucci u 12/09/2009 13:40 (da un teleffuninu)
so niulincu, so barrachaghju, indè mè guetta c hè mai ghjuntu ma d apressa mè ancu voi astri chi criticate... un circate scuse Per un culla d apressu a mè o site rancichi o site ghjallosi per parla cusi piati daret'a nomi pinzuti o ''atchoum'', inglesi o ''yes'' perche voi chi site piu corsi chi corsi un sapete micca chi u curagiu face parte di l identita corsa, alora cacciate u vostru culu di daretu a l ordinatore culate a rendevi contu. Parlate di cio che vo cuniscite e spazzate davant a vostra porta..

37.mandatu da piratella u 12/09/2009 09:49
d'accordu cù tè o Circinell...Pocu impreme u "look", è l'attitudine, hè vera chì i giovani anu sempre avutu bisognu di circassi,

Ma i calibri seria megliu di passassine : hè cusì chì una letica pò finisce in assassiniu...Cum'è l'estate passatu.

36.mandatu da circinelludiguagnènativupèliguagnesusosanguaversatu u 12/09/2009 09:27
umbaaaaà!
"disgustati", "si ni vani"... è bè, ch'eddi si n'andessini, mi !
so discorsi di vechji, quissi, o d'invechjati troppu prestu, sì !
l'anziani chi cuddavani à sta fiera, nanzu, ci cuddavani pà INTURCASSI, IMBRIACASSI, o ghjenti ! D'indè me partìani à FÀ FESTA, è basta !
ùn vi piacci micca ssa giuventù, a me sì ! ùn hè micca cum'è vo vuleti ? Pezzi ! Hè cusi è ùn si po fà nunda: seti tristi è vechji !
Ancu eiu, 25 anni fà (25 anni o figlioli !) mi ni cuddavu in Niolu cù l'amichi di u paesi in bleu de chauffe, scarpi grossi è sguardi gattivi ! Era una passata adulescenti, una manera di sprima a so identità pà cunghjura u mal'essere di l'adulescenza o calcosa cusì...
Vi ni seti scurdatu, o ùn seti mai statu adulescenti ? Seti passati da a zittiddina à u travagliu ind'un scagnu ? Peccatu !
Bon, eiu ci sogu cuddatu è ùn aghju intesu DJay: paghjelli, mora (pocu) è chjami è risponda !
è aghju bitu, aghju magnatu sandwich infami a notti è prisuttu di qualità c^casgiu niulinci u dopu meziornu ind'una cantina tinuta da un barbutu induva ci era u vinu, l'amicizia è e rise !

35.mandatu da Marcucciu u 11/09/2009 12:26
So d'accordu cun Eddy:

Ciò chì mi dispiace, ghjè di vede tutti sti giovani in "bleu de chine", "treillis", barbaccia è sguardu gattivu, chì collanu quì cridendu ch'elli sò in afghanistan, ch'ellu ci vole à puzzà di bocca è mughjà cum'è scemi, cantà l'armata à tappu è "on entendu plus chanter claude erignac", è mustrà i so "galibre" sin'à u ghjornu pè sentesi omi di fiera.

Quandu vecu certe baracche cù sta ghjente in "uniformes", vecu u spechju di a nostra sucietà. Una sucietà ch'ùn hà più identità, è chì si sente ubligata à creà ne una artificiale, incù ciò ch'elli credenu esse l'elementi di a cursitudine.


è John Wayne
A notte e pienu di cow boy a sta fiera si credenu intelligenti e forti cù e so pistolitacce di merda, quessi un so corsi che di cunneria facenu fughje a ghjente chi colla a a santa cu a fede e u laziu di passa una bella stonda. I veri corsi un si cunducenu micca di sta manera salvatica. I mio vecchji cridite mi puru un'avianu peura di nunda e pistole stavanu in casa . So fierè di paccutiglia chi caccianu u laziu e a voluta di a brava ghjente d'anda per sti lochi in duve ci si trova troppu conni

Omu puderia scrive un libbru nant'a tutte ste cose ...

Eppo, basta à dumandà à nosci antichi cio ch'elli pinsani di sta "ghjuventu corsa, l'avvene si tu" ... hanu invintatu una manera d'esse corsu: esse naziunalistu, gattivu, arrabiatu 24/24 nant'a tutti i sughjetti, mughjà, cantà (ancu falzu), mà campà quasgi à 100 % cume u primu pinzutu sbarcatu ... è sopratuttu: DIAVULISA, sempri, sempri tutti quelli ch'ùn pinsanu cume elli, ò chì emetteriani qualchì dubbite ò critiche !

A dilla francu, quandu i me amichi di 50/60 anni ò più - naziunalisti, corsi sinceri di cori e di mente - vedini sti ghjuvanni mughjà cume tonti, canta canzone senza capi ne u sensu ne e parolle ... vi ghjurgu chì so ghjustu DISGUSTATI .. è si ne vannu.

34.mandatu da Seb u 11/09/2009 08:26
S'hè betu u so colpu Camille ?

Decuneghju mà vogliu di quantuque ch'aviamu una "barraca" induve à certi mumenti di a fiera si sunavanu ô s'impaghjellavanu 2 à 3 canti (nustrali!) à tempu !

Ghjera previsibule postu ch'ellu era a "barraca sunemu.net", mà bon ci vulia à fallu !

33.mandatu da Orsu Dumenicu Solechjari u 10/09/2009 18:04
Eiu ci sò cullatu cume tutti l'anni. È sò statu assai dilusu. Dilusu di vede chì u clanu era più ch'è mai prisente per sta celebrazione chì hà persu assai u sacratu. Daretu à a Santa (a statuta), ci eranu u Vescu (fin'à quì, u nurmale), è pò direttamente daretu, ci eranu Camille de Rocca Serra, Ange Santini, Simon Renucci, un prifettu, è dui ghjendarmi.
È ci eranu sempre i stand di vestiti è d'altri ughjetti ch'ùn sò ne sacrati, ne mancu tradiziunale.
U peghju fù, durante a messa, quandu Camille de Rocca Serra ERA GHJUSTU DAVANTI À MÈ, À UN'METRU DI MÈ, PER PIGLIÀ L'OSTIA !
M'hà cumpletamente trumatisatu.

32.mandatu da in cauda venenum u 10/09/2009 11:40
CI SO CULLATU TANT'ANNI FA PER FA UN CUNCERTU CU MADRICALE AVIA 13 ZITELLI CHI CANTAVANU , A U CUNCERTU A CHJESA ERA PIENA MA CHE DI PERSONNE ANZIANE PER CONTRU I BANCHETTI ERANU PIENI DI SPEZII DI GIOVANI IN BURDATA CHI TIRAVANU PISTULITATE SENZ'ARESTU E N'IMPORTA CUME UNU S'ERA GHUASI TIRATU IND'UN PEDE AGHJU AVUTU A FUGHJE DI PEURA CH'ELL'ACCADESSI QUALCOSA A UN ZITELLU E CUME ME CI N'ERA PARECHJI CHI SI N'ANDAVANU PER STA RAGIONE ,QUELLI CH'AGISCENU CUSI SI N'IMPIPANU DI A FIERA POCU RISPETTU PER L'ORGANISATORI

31.mandatu da machja u 10/09/2009 11:30
E "forze di ripressione" un culanu sin'a a Santa, si piantanu in Corti per e Ghjurnate Naziunaliste

30.mandatu da John Wayne u 10/09/2009 11:15
A notte e pienu di cow boy a sta fiera si credenu intelligenti e forti cù e so pistolitacce di merda ,quessi un so corsi che di cunneria facenu fughje a ghjente chi colla a a santa cu a fede e u laziu di passa una bella stonda. I veri corsi un si cunducenu micca di sta manera salvatica. I mio vecchji cridite mi puru un'avianu peura di nunda e pistole stavanu in casa . So fierè di paccutiglia chi caccianu u laziu e a voluta di a brava ghjente d'anda per sti lochi in duve ci si trova troppu conni , cusi ci sera di menu in menu ghjente e frequentazione, sera un peccatu per u Niolu e sopra tuttu per a CORSICA

29.mandatu da Pampasgiulacciu u 09/09/2009 09:35
Diceraghju ancu a meia à nant'à sta carnavalata di a Santa. Hè vera ch'ellu si ritrova à pena di a vechja sucetà u ghjornu di a Santa, à a messa è dopu meziornu, è dinù a dumenica chì venia bè di cullacci in famiglia. Ma s'omu ci era statu u sabatu sera, averebbe vistu è intesu ciò ch'elllu discrive Eddy. Un vogliu mancu parlà troppu di ciò ch'ellu si beie è di quant'ellu si pò beie ... Chì pigliassi una scimia vole dì per a giuventù "esse corsu"... Per turnà à sabatu, iè chì ci eranu zitellacci chì pruvavanu à cantà, à mezu à pistulittate è altre "raffallate". Ma u più chì dispiacia, era certi banchi, chì avà e chjamemu "barracche", induv'ellu si sentia troppu forte una musica à usu "via notte" è forse ancu a musica di i "forains". Poche paghjelle perse à mezu à tuttu què, chì peccatu. Certi silenzi si valenu di più chè l'oru di Spagna ... Per compiela, ùn ammenteraghju micca i danni di l'euro chì hà rimpiazzatu u francu. Ma o zitè, per quelli chì anu cunnisciutu a santa tant'anni fà, ùn vale mancu a pena di chjamà à "l'union des consommateurs", chì per parechji, imbriacassi diventa propiu un lussu. Certi prezzi ! Finisceraghju cù u fattu ch'ellu ci era pochi artisgiani - hè scarsia - è pochi animali - for chè quell'acelli di notte chì tiranu à tirera -. Diceraghju à l'urganisatori ch'ellu ferma sempre à dà un sensu à sta Santa, chì cusinnò, basterà à fà una messa à 10 ore, l'ottu di settembre è basta.

28.mandatu da Eddy u 08/09/2009 11:54
S'ella hè per ùn leghje ciò ch'o scrivu, o pè fammi dì ciò ch'ùn aghju detta, ùn vale a pena di risponde, caru acqu'in bocca.

27.mandatu da Acquinbocca u 08/09/2009 08:50
Ai raggiò o Eddy. A chì ghjova di circà à ritruvassi trà Corsi postu chì a nostra sucietà ùn hà più identità ? E pò s'elli volenu cantà e paghjelle, ùn anu chè da cantalle in francese !
Un veru Corsu hè u Corsu currettu, pulitu, chì ùn puzza micca, intelligente, francese per dilla chjaramente.

26.mandatu da Eddy u 08/09/2009 02:01
Eiu sò d'accunsentu incù Marcellu di Casamaccioli.

À mè ciò chì mi dispiace, ùn sò e baracche chì mettenu Bob Sinclar à tappu. A Corsica deve esse à tempu muderna è tradiziunale, è sta fiera mi pare d'esse a prova ch'un riescemu micca troppu male à fallu.

Ciò chì mi dispiace, ghjè di vede tutti sti giovani in "bleu de chine", "treillis", barbaccia è sguardu gattivu, chì collanu quì cridendu ch'elli sò in afghanistan, ch'ellu ci vole à puzzà di bocca è mughjà cum'è scemi, cantà l'armata à tappu è "on entendu plus chanter claude erignac", è mustrà i so "galibre" sin'à u ghjornu pè sentesi omi di fiera.

Quandu vecu certe baracche cù sta ghjente in "uniformes", vecu u spechju di a nostra sucietà. Una sucietà ch'ùn hà più identità, è chì si sente ubligata à creà ne una artificiale, incù ciò ch'elli credenu esse l'elementi di a cursitudine.

Ma andate à parlalli in corsu! o puru di pulitica, di muntagna o di natura! chì ci hà da esce ? Una merda. Nunda. U viotu siderale.

Isse caricature troppu malfatte di ciò ch'ùn simu micca mi facenu ghjunghje u vomitu.

Assai assai più chì ste baracche duve si ponu sente paghjelle annant'à un fondu di musica house!

25.mandatu da technofuck u 08/09/2009 00:11
di più paghjelle ch'è techno per sta volta. quist'annu, simu salvi !!

u lobbying di a piazzetta hà viaghjatu, cuntinuvate cusi !!!

24.mandatu da Paulu u 07/09/2009 17:34
alra ?in fine comu s'hè passata sta fiera ? s'hé compia 'cu i davids guettas cantendu una paghjella ? :-\

23.mandatu da Michè Strogoffu u 05/09/2009 12:21
Intesu annu da unu chì tenia una baracca cù a musica à tappu: "eh tu comprends, on a que trois jours pour faire les sous..."

22.mandatu da machja u 04/09/2009 20:55
Aghju cunisciutu A Fiera di a Santa in lu 1960 e vi possu di ch'a l'epica era a listessa cosa, o ancu peghju, paghjjelle un ci n'era tantu, "disco e DJ" manc'apena, ma si sintia 'la boudeuse"" o "la tonquinoise" o canzone di Tino Rossi inde i barraconi.
I pastore chi culavanu per tre ghjorni a pedi o a cavallu,eranu briachi a tapu, e durmianu u ghjornu ind'a filletta sottu i castagni, o andavanu a ghjucca qualchi soldi.
Paghjelle e canzone corse so vultate a Casamacioli, in lu 70-80, cu a creazione di Canta, i primi passi di I MUvrini e ancu I Chjiami Aghjalesi, tempu di u riaquistu.
I tempi un hanu cambiatu, e a fiera hè sempre a festa di Vergine Maria, cu a Granitula e a prussezione, e a mossa hè sempre religiosa.
E mode passanu, e canzone cambianu, ma u spiritu hè u stessu e a fede hè sempre qui.

21.mandatu da MM u 04/09/2009 18:12
A Paulu:

Ghjust'appuntu per a San Brancaziu ùn c'era nisuna "serata Corsa" messa in ballu. I canti, paghjelle è i chjam'è rispondi si sò alzati da per elli à ogni cantu di i banchi u vennari è u sabbatu sera à partesi di l'apperitivu.

C'era bè una stonda di "puesia" prugrammata a dumenica ma ùn c'era guasi nimu chì tutt'ognunu avia preferitu cantà seguitendu a so brama è u so stintu ;-)

Per u restu,musicaccia ùn ci n'hè guasi micca in u Castellà è sin'ad avà, hè a fiera chì mantene u megliu u spiritu pensu...(pudemu sempre cuntrastà nant'à u "spiritu" etc ma tandu ùn ci ne surteremu)

Per a Santa, hè menu una critica chè una paura tamanta di vede sparisce per i passiunati di cantu unu di l'ultimu rifugiu chì ci ferma in st'isula messa à u ruvellu da u soldu, u turisimu è a sfrancisata !!!

20.mandatu da castagna u 04/09/2009 16:35
@ Niulincu : innò ! si mancu l'organizatori ùn ci ponu nunda, allora quale po fà qualcosa ? fà i gendarmi forse micca, ma fissà e regule, sì !

à elli di vede cio ch'elli volenu cum'è festa. ùn ci l'avianu fatta à caccià i "manèges" ch'impuzzichianu tuttu ?!?

19.mandatu da Niulincu u 04/09/2009 16:30
@ castagna : l'organizatori facenu tuttu benevulmente. Un poi micca dumandà à sta gjhente d'esse gendarmi !

@ Marcellu : ti capiscu bè, si po fà balli é serate, so d'accordu. Ma Bob Sinclar a tappu tutta a santa ghjurnata quandu c'hè un cantadore nant'à u campu, à me mi stumaca ! Ci canteremu una paghjella inseme quantunque in a barraca di i Lozzi !

18.mandatu da Paulu u 04/09/2009 16:12
Vulia dì chì si principiemu à dì "serata tradiziunala" quì, "Serata Corsa" qualla, "veghja CORSA" (parchì simu in Tchetchénie ? Ci so veghje francese ?) mi pare di cuntribuisce à inchjustrà a cultura corsa .. in Corsica ! Povera noì ! Faciu irunia, mà da qui à pocu, vidaremu "Amicale DES CORSES "inde noì.

A santa di u niolu hè una festa tradiziunale, religiosa e basta, ci so e feste di paese, i balli, e discotheque tutte l'estate per ascultà a techno, a musicà électro, i DJ e cie ... simu veramenti ubligati di fa' piace à tutti quelli chi volenu ascultà a techno o rifassi Woodstock ?
Mà parchì micca un bal tamantu per l'ultima serata, per i vechji, i zitelli è i ghjuvannoti in brama di sonu ! Cusì, ognunu sera cuntentu !

17.mandatu da MM u 04/09/2009 14:56
O Paulu ùn capiscu micca i to rimprovari à a fiera di Casinca, forse a mi poi spiegà appena megliu per cuntinuà u cuntrastu ;-)

16.mandatu da Paulu u 04/09/2009 14:36
@ MM:
dici:"L'esempiu da seguità sarebbe quellu di a San Brancaziu cù una primura maiò per a lingua Corsa è a piazza minuretta lasciata à a musica detta "à a moda".

ùn so miccà d'accordu cun tè ... si ci mettimu à fà "prima parte" è locu difinitu per serate corse etc ... hè una manera di ghettoïsà ( :-\) a noscia cultura ... ghjucemullaci contra !!
mi face pinsà à "l'amicale des corses", à i "veghja corsa" ... infine, mi pare ....

Eiu dinù ùn socu miccà fan di e serate "paghjelle è mora" fin'à 5 ore - hé cume tuttu, à mumentu mi gunfia - è socu chì c'hè dinù robba da vende è affare di cummerciu mà ùn hé micca una ragioni pa' mette Bobbu Pettuchjaru à tappu accant'a una casetta 'cu 4 paghjelle accantu mi pare ! Si po mette musiche ... corse per esempiu !
ò alora ci vuleria à fà una siconda festa i ghjorni dopu ?
Santa di u Niolu
e dopu
Sante du niol.

Cunflittu di generazioni è battaglie di valore ... ùn socu induva tuttu sti prublemi c'ha da purtà !

@Marcellu:
Sunnieghju ò faci u paragonu trà Dalida è David Guettacciu ;-)

15.mandatu da casincainforza u 04/09/2009 14:13
A sola è unica vera fiera corsa : San Brancà

14.mandatu da Paulu u 04/09/2009 12:16
ô ghjente, dimmulla francu è chjaru: quantu pudemu esse conni è incunsequenti qualchi volte quantunque ... :-\\

13.mandatu da castagna u 04/09/2009 12:04
annu passatu a fiera hè stata un VERU SCUMPIENTU, una CATASTROFA

andà à a baracca à cantu ? ma a musica hè talmente forte ch'ella si sente dinù !!!

videremu quist'annu, ma speru chi l'organizatori averanu capitu chi fendu cusi stumacanu assai ghjente.

daltronde ne cunnoscu chi un volenu più cullà. eiu ci saraghju, ùn speru micca per l'ultima volta

12.mandatu da Francè u 04/09/2009 11:39 (da un teleffuninu)
Hé sempre listessu prublema : co vole a fa i soldi in furia. A dicenu parechji : "il faut évoluer"
allora "évoluons", scurdemuci di a
nostra identità e femu cum'è i pinzuti

11.mandatu da Paulu u 04/09/2009 11:36
avete raghjioni, hé listessu per tutte e serate e feste mi pare ... so andatu a a serata di sustegnu contr'à i fochi in Vero, a serata ùn era miccà male, ma à a fine, anu missi musica a tappu " di quelle goffe" fin'à 3 ore.
C'erani 4 o 5 chì pruvavanu di ghjucà à mora à mezzu stu tambeddu ...

Bellu è piacevule di chjachjarà incu e vittime di e fochi è di sta catastroffa incu "Partenaire particulier" è Jean-Luc Lahaye cantendu "femmes" ... stupidu !!

10.mandatu da ATCHOUM ! u 04/09/2009 11:36
O'niulinca quant'at è a droga un entre in locu in u scambiamente di a mentalità ?

Ci vole arrestà di sunnià appena !

Drugati cantanti paghjelli e ghjuchendi à a mora ne esiste po esse, ma eu un ne cunoscu ! Preferiscenu fallà in via notte o in l'acapulco à sente a musicaccia fendusi un rail di coke !

Si po capisce a ghjente a chi li piace bob sinclar o Guetta ! Ma a santa deve sta a santa ! Anu tutti l'astri week end di l'annu per sente sta musica e per sorte, allora per piacè, ch'elli stanu ind'elli pe ssi tre ghjorni di festa o ch'elli si pantanu di mette sta MUSICACCIA CUNTINENTALE !

9.mandatu da Marcellu di Casamaccioli u 04/09/2009 11:04
Salute o sgaiuffi, si po capisce u to pare nant'à fiera ma un so micca dapoi quandu veni in Niolu da fà a prucessione.
Eiu so natu in Casamacciuli è u mio babbu hà un caffè apertu tutta l'annata. Quand'era zitellu, sintiu paghjelle, chjam'è rispondi è ancu partite di mora da rompesine a voce, ma a sera c'eranu i balli duv'andavanu ghjente piu anziani à fassi un tango, un passo o un balzu. Quessi so a techno di tandu.
Un sai micca chi hè ghjunta ancu Dalida à cantà in paese pè a fiera - 50anni fà, allora ponu vene david ghetta ghetta è tutti l'astri...
E vera chi a l'epica i barracaghji un avianu sono daret'à u comptoir ma un si po micca impedisce a musica perchè tandu un si senterebbe mancu i nostri musicanti.
Dumandemu a Liberta pè quelli chi so incarcerati per a LLN, allora un circhemu micca a metecci e pastoghje duv'un ci ne bisognu : ai a furtuna di pude scambia di baracca quande tu voli, allora s'ell'un ti piace a musica qui, vai accantu chi ci possu esse eiu e metteraghju vulinteri una siconda pè accumpagnati, è forze ci bieremu un Altore-limunata... A prestu

8.mandatu da Cumpalliols u 04/09/2009 10:51
Scusate, mi sò sbagliatu :
appughjate quì

7.mandatu da Cumpalliols u 04/09/2009 10:50
Eccu cio ch'aviu scrittu parechj'anni fà :

http://cumpalliols-in-corsu.over-blog.com/article-16462977.html

6.mandatu da Niulinca u 04/09/2009 10:23 (da un teleffuninu)
Atchoum : un vedu micca ciò chì a droga vene fà quì. Un ci vole micca a imbulighjà tuttu.
Eiu sò d'accordu cù niulincu ch'ellu si vede chjucà à a mora o impaghjellà in certe barrache ! E po un hè micca perchè ci sò duie o trè baracche chì mettenu 'sse canzone chì tutti i barracaghji facenu listessu. Face pareghji anni che vò à a santa è per me hè una fiera magnifica ancu si l'aspettu religiosu è tradiziunale ha appena smaritu…
NZL

5.mandatu da Niulincu u 04/09/2009 09:56
yes: Se noi simu à vergogna di a corsica allora...

A musica di buatta ùn si sente micca in guasi tutte e baracche !
Ci sò dui o trè baraccaghji chi facenu a cumeria é basta, sempre listessi !

In Niolu si canta a paghella, si ghjoca à a mora e si pò ghjucà un pezzu di musica.

Venite numerosi,

NZL

4.mandatu da ATCHOUM ! u 04/09/2009 09:47
Quandu vedite ch'in niolu a droga circuleghja tuttu l'annu quant'e in Calvi o in Purtivechju in pienu stadinu, un mi stone mancu di vede ghjente mette musicaccia di i so DJ preferiti in piena Santa !

Nimu un dice piu nunda in st'isulaccia !!!, Hè colpa à noi tutti ! Parechji so contri, ma stanu muti, paurosi o lacsciacorristi (nova parolla :) ), circhendu a fideghjà a so baraca e micca quella di u vicinu ! e di in piu e paghjelle lascenu a piazza à a techno !

Si parla oghje d'acculturazione generale pè a Corsica, si vole di ch'ella tocca tutti i lochi, tutti i paesi e tutt'a ghjente in generale ! A ruina di a cultura hè prugrammata... tutti ss'esempii ne so a prova !





3.mandatu da MM u 04/09/2009 09:33
Quì sò propiu d'accunsentu cù u Sguaiuffu è u ringraziu di mette à palesu stu fattu, di pone u prublemu ancu s'è avemu pocu putere per fà qualcosa pensu. U peghju hè chì certi chì mettenu a musica di boatta à a Santa sò ancu amichi nostri, ma ùn c'è manera di cambià u so parè. A Santa hè un spechju di a nostra sucietà, un spechju di i più crudele cù i "vechji" chì vulerebbinu priservà un palmu di nettu ogni tantu è una parte maiò di a giuventù chì sguilla versu l'ammirazione di i DJ è di e musicaccie di caca, è chì a volenu impone in ogni locu ! L'esempiu da seguità sarebbe quellu di a San Brancaziu cù una primura maiò per a lingua Corsa è a piazza minuretta lasciata à a musica detta "à a moda".
Per furtuna dumane averemu sempre u piacè d'impaghjellà,impruvisà ò di stà à sente ma chì ne serà da quì à 10 anni ?

2.mandatu da Niulinca u 04/09/2009 02:19 (da un teleffuninu)
I niulinchi sò i più forti ! I corsi i più sputichi ! NZL

1 2
Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta