Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

Elezzioni US : u merre di Corsicana City messu in causa in un'affare d'arrubecciu eletturale !

Donovan de Rocca Serra hè u merre di Corsicana City (Texas). À l'elezzioni presidenziali americane, sta piccula cità hà vutatu à 95% republicanu. Prublema : u merre hè accusatu di froda. False precure, liste eletturale trafficate è urne piene à tappu...



Elezzioni US : u merre di Corsicana City messu in causa in un'affare d'arrubecciu eletturale !
Cumbugliu à u Tezzas ! Venenu di compiesi l'elezzione americane cù a vittoria d'Obama ch'ellu si parla digià di traffichime è di froda eletturale.

L'orìgine di a storia si trova in a cità di Corsicana. U merre pro-McCain Donovan de Rocca Serra, chì hà vistu a so cumuna vutà à 95% ripublicanu.

Prublema : hè accusatu da l'opposizione d'avè fattu parechje false precure è d'avè empiitu à tappu l'urne di bigliettini pè u candidatu ripublicanu. D'appressu à u Daily Texas, sò decine di morti chì averianu vutatu pè u partitu di John McCain. A froda sarebbe massiccia è purterebbe nant'à parechje centinaie di voti.

Interrugatu da a stampa, Donovan de Rocca Serra si difende : "ùn capiscu micca st'accuse. Avemu listessu funziunamentu ch'è i nostri antenati chì anu fundatu à Corsicana City. Pè l'elezzione era a tradizione, tuttu u mondu duvia participà, ancu quelli chì ùn eranu più di stu mondu !"

Pè u shérif, Johnson Francisci, ùn ci hè nisuna irregularità : "st'elezzione s'hè passata in a pura tradizione di Corsicana City è in u rispettu tutale di a nostra lege." L'elettu di u district di Corsicana, Douglas Zuccarelli Jr., tene à precizà ch'ellu face cunfidanza à a ghjustizia di u so paese è s'ellu ci hè statu arrubecciu, i culpevuli seranu puniti.

Dop'à l'affari di froda in 2000 è 2004 cun l'elezzione di George W. Bush, una volta di più, l'America dà una brutta fiura di a so demucrazia. Tanti arcaisimi in stu paisone chì passa u so tempu à dacci lezzioni. Hè francamente vergugnosa, ancu di grazia chì affari sìmili ùn si vedenu ind'è noi.

corsicana_city_piazzetta_macagna.mp3 corsicana_city_piazzetta_macagna.mp3  (2.33 Mo)



u 4 di Dicembre 2008
Joe u funtanaghju



1.mandatu da MM 'lli Stabbia u 04/12/2008 08:46
Induve anderanu à circà tutte st'ie cacciate?? cuntinuate cusi è ci truvemu marti in Bastia ;-)

2.mandatu da estrimei u 04/12/2008 12:08
in Corsicana City so impizzutiti da veru , perche qui , in Corsica sta parulla "froda" nu a pratichemmu , ancu si per l'ellezzioni , l' arrubbecci ci so stati e ci so.

3.mandatu da Urelianu u 04/12/2008 18:45
Pensu chi a parola "froda" sìa ghjusta perchè ghjè un cuncettu ch'un esistìa micca fin'a pocu tempu fa. In francese si dice "fraude", in talianu si dice "frode", dunque, perchè un si dicerìa micca "froda"?

4.mandatu da estrimei u 04/12/2008 20:08
a Urelianu ,
in Francia e in Italia , forse , ma in Corsica , induve a pratica he bella vecchja , ch'o sapie eu, s' he sempre dettu arrubbà , e so mi so permessu di ripiglia sta parulla un he micca per mustrà a mio sapienza , ma per ch' om 'un cambie micca una vecchja parulla per un frencissisimu , o un italianisimu.
vuleria aghjustà chi bellu spessu e parulle chi esistennu in d'astre lingue hanu a so currispundenza in infrasate 'nu a lingua corsa.
ava , he bella che capita che vo pudete avè un dubbitu ma per cuntrullà , mi pare ch'ellu sia megliu d'andà a circà un vecchju chi a pratica di a lingua . eu lascieria core e lingue strangere pe' e parulle vecchje, pe' e parulle nove(cume ordinatore, dvd ,...) s'ell'un si trova nunda , tandu si po cuntrastà.

5.mandatu da in cauda venenum u 04/12/2008 20:31
UN S'HE MICCA PASSATA IN AMERICA QUESSA S'HE PASSATE IN SAN DAMIANU SO TESTIMONE MI CI TRUVAVA

6.mandatu da ZIU ANTO U PURCAGHIU u 04/12/2008 22:47
Su latrucime à l'elezioni chè accadutu a Perpignan.Mà accadè ancu in Bastia è in tutti i paesi è e cita di Francia è poi dinoa di Corsica. . Noi altri corsi un simu mica in daretu a d'altri per quessè e situazione.

7.mandatu da drobnjacku u 04/12/2008 22:52
dipoi quandu ci sò i podcast di Guy Cimino nant'à A Piazzetta ?

8.mandatu da Piratella u 05/12/2008 00:42

è à u PS, ci eranu i Corsi dinù per trafficà i voti? Francescu Ollandini, Sega Lena , ...

9.mandatu da U Pastore Arrabbiatu u 05/12/2008 00:41
@Estremei

Simu in u 2008.. I nostri vechji hanu pigliatu u batellu, so stati impiecati in Marseglia o Parigi, hanu francatu mare e monti, parlatu pinzutu, inglese, tedeschu, chinese, ecc.. e po, ava ch'elli so ritirati, i tinti, si bevanu e parolle di a televisione francese, ghjurnate sane.

Hanu ancu Alzheimer, cume l'altri. Si scurdanu di parolle "Babbò, cume si dice plafond in corsu ?" "Umbah, plafond, un ci n'era..."

Eu, quandu vogliu parla cù a mo zitella di a scola, di l'attentatu di Mumbai e l'effetti di ssu massacru sopra a pulitica d'Obama, di a C4 Picasso, di nuvità tecnulogica, infurmatica, prugressi di a scienza, ecc. Cume facciu ?????

Aghj'a chjama i mo vechji chi simu in Pariggi ? E po, i mo vechji, un hanu fattu scole...

Mumentu, so eu u vechju...

Infcor, a banca di dati in lingua corsa, dice chi "froda" esista... "Azzione, falzificazione chì tende à ingannà a bona fede di qualchidunu".

10.mandatu da Piratella u 05/12/2008 00:44

I nomi, mdr Donovan De Rocca Serra, Douglas Zuccarelli Jr, hi hi

11.mandatu da estrimei u 05/12/2008 08:38
a U Pastore Arrabbiatu ,
un c'he Infcor chi tenga ! l'aghju scritta he a mantengu ; micca per ch'o so u piu forte ,ma perch'ell' he ghjustu .
in una vita sanna , un aghju mai intesu aduprà sta parulla ,e ci so stati i voti arrubbati !
he sempre stata , ch'omu andessi a circà parulle a u strangeru -he una manera di fassilla vallè -mi vene una spressione aduprata in Bastia: sciachi volta (ogni volta), o un astra aduprata in ogni locu fà a vèssèll (lavà i piatti).
eu soi sicuru chi per salvà a lingua ci'ole a ristabiliscella nu u so traciatu , so ne femu un mischiulimme di parulle pigliate qui e cullà , simu lecchi.

12.mandatu da U Pastore Arrabbiatu u 05/12/2008 10:06
O Estrimei, mai cunsigliatu, cù Piratella, di cumprà una grammatica, qualchi ghjorni fà. Ti ringraziu !! Ma, grammatiche scritte da un pastore niulinchu, un ci n'he... Eu, vogliu parlà u niulinchu cume i mo vechji ;-)

Tutti i paisani volenu chi u so parlatu sia u piu autentica (for di i bastiacci ?). Babbu, s'ellu n'a intensu una parolla da i so antenati, un da mancu capu. S'assinga a u so passatu, chi tantu c'era u sole di a so giuventù spenserata (femu a pena di psicanalisa)...

Per l'avvene di a lingua corsa ci vole una autorità, di quella ! Cume l'accademia di Francia. E cusì, femula finita cù ssi discorsi. Ci sera una regula, punte e basta. Eccu a manera di stabilisce. S'ellu ci vole a cerca parolle a u strangeru, ci sera una banda di struiti per ch'ella sia be fatta.

Ma di quessa a storia, nimu ne vole, n'he vera ?

13.mandatu da GWM u 05/12/2008 14:28
Chi fà?

14.mandatu da Luna rossa u 05/12/2008 15:10

Una Academia? Què hè u mudellu francese, ùn pensu manc'appena chì ci vole à imitallu...Quale metterai in 'ss'Academia? Subitu quelli seranu cuntestati! è QUALE hè chì l'hà da sceglie l'Academiziani? l'Assemblea di Corsica? Allora, sì, vecu da quì u rimusciu, moltu più sè a carica hè pacata bè!

I nostri vechji ùn avianu bisognu d'Academia pè parlà, mancu noi. Ci vole solu à falla finita cù i ghjudicamenti "què ùn hè micca corsu, hè Talianu, hè francese,..." A parolla bona hè quella chì i locutori facenu soia. L'Academia Francese ùn face nunda di più chè di arrigistrà CU ASSAI RITARDU e parolle chì sò intrate in usu.

Pè e varietà, tutti i parlati corsi sò legitimi è pari ; avemu una uriginaità, una forma di demucrazia linguistica unica in u mondu, ùn circhemu à impone un parlatu, ch'ellu sia niulincu, curtinese o altru. Si chjama in parolle sappiente " a pulinumia". Nimu pò dì chì hè u so parlatu u "veru" corsu. A mè mi piace di stà à sente à l'altri parlati, tuttu parlendu u meiu. Nimu hà u dirittu di dì chì facciu un sbagliu quandu prununciu à usu di u mo rughjone.

A sintassa, invece, hè a listessa in tutta a Corsica, cù poche eccezzione. E ci capimu tutti, ci vole à falla finita cù e cunnerie, ognunu cunnosce a cinquantina di parolle chì sò differente da u Norde à u Meziornu (u ghjacaru, u cane, ecc)

15.mandatu da Luna rossa u 05/12/2008 15:20
O Estrimei, in francese t'aghju da dì ciò ch'ellu dice Hagege, u Linguistu famosu : "Toute langue vit d'emprunts"... Hè a vita di e lingue di piglià parolle in altre lingue. U purisimu hè dannificu, hè cusì chì nimu s'ardisce più à parllà, di peura di fassi rimbiccà !!
Ùn vole micca dì ch'ùn ci vole à dì n'importa chè, ma "froda" à mè ùn mi scumoda : à l'ADECEC sò ghjente ch'anu travagliatu, riflittutu, ascultatu, ùn l'anu micca messa senza ragiò sta parolla in a so banca di date.

16.mandatu da estrimei u 06/12/2008 11:37
a U Pastore Arrabbiatu ,
perche a voli fà finita? di cuntrastà nu u rispettu e nu u solu interressu di a nostra lingua , mi pare assai ghjuvevulle.
t'aghju cunsigliatu di cumprà una gramatica ? scuserai, ma mi ne so scurdatu . se tu a mi permetti , eu , ti cunseglieria di buscatti Intricciate e Cambierine , di Geronimi e Marchetti, chi si capisce bè (l'aghju capitu eu , chi un so tantu aggalabatu), per contu meiu stu libracciollu he un puntellu majo nu a scrittura di a nostra lingua.
un so micca d'accunsentu 'ncu a to pruposta di suttumette a lingua a u putere di i struiti un ti scurdà: a pratica ,vince a gramatica
dici: Ma, grammatiche scritte da un pastore niulinchu, un ci n'he... Eu, vogliu parlà u niulinchu cume i mo vechji ;-)
in Niolu , nu a so , s'ell'he ci so e gramatiche , ma , ghjente chi ammaestranu a lingua ci n'he in tutti i paesi . ti vogliu ammentà a stonda Parlemu Corsu chi s'he fatta in Corscia d'Aprile scorsu e a festa di u chjam' e rispondi di i principii di lugliu in pease di Lozzi chi fubbenu duie stonde di maraviglia!
ti salutu

17.mandatu da estrimei u 06/12/2008 12:03
o Luna rossa ,
mi scuserai, ma avia un prublema technicu chi rumpia u cuntattu , e un t'aghju pussutu da capu piu prestu .

a so chi l'adecec ha assai valore, aghju dinnu intesu ammentà a Hagege e capiscu so ch'ellu dice; he capità ch'o un parlemu piu a lingua di i primi corsi e so sicuru chi a nostra lingua d'oghje a pigliatu assai a tutti quelli chi so sbarcati , he ancu accadutu chi certe parulle ch'omu trova in tutta a Corsica sianu ghjunte da e "culunie" o di e guerre.
so chi si passa oghje he assai periculuso, si cambia a moda di parlà a nostra lingua , si parla a usu francese , e he capita chi di di "ci so state e frode " currisponde megliu au francese : "il y eu des fraudes" che hanu arrubatu .
e cusi a nostra manera di parlà cambia.
eu, a dicu franca, quesse e manere un mi garbanu , he capita ch'o so d'accunsentu ch'omu pigli e parulle in Francia , in Italia,o in America e parulla ch'o 'un pudemu truvà , ma pe' tuttu so chi resta, appughjemuci a a lingua di i nostri vecchji chi he assai ricca e nu a so manera di praticalla ci ampara a riflette

18.mandatu da Piratella u 06/12/2008 14:01
O Estrimei,
Eiu pensu chì a Piazzetta ùn hè micca u locu da dà "lezziò di corsu"...Lasciate scrive a ghjente cum'elli volenu, o ùn hà da mai da cresce u numaru di ghjente chì si sprimeranu, simu belli pochi perchè assai si vergognanu, forse di peura d'esse "ripigliati".

Cum'ella hè stata digià detta, sè a ghjente dumanda cunsigli, OK... Ch'ognunu si sprimi cum'ellu a sente è poi ripiglià u sugettu cù u to vucabulariu, cusì dà à l'altri à riflette. MA nimu hà a verità, sò dinù scelte persunale, sugettive; cunnoscu scrivani è prufessori di corsu chì ùn diceranu cum'è tè.
Per amparà o dibatte nantu à a lingua ci sò altri lochi cum'è u foru corsu , o i corsi di lingua, o e stonde corse...

19.mandatu da dusse u 06/12/2008 14:51
hè a più forte sta piratella !

un'antru affare : di più in più m'ingoffianu a ghjente chì parlanu DI a lingua corsa

st'emissione "dite a vostra", ùn a possu più sente !!!

imaginate l'equivalente in francese cun tippi chi chjamanu, vechji cucchi, accademissiani, prufessori spiega tuttu, universatarii, pè parlà di grammatica, di sintassa, di morfo-sintassa, di vucabulariu... CH'ORRORE !

aiò o zitelli, ùn avete ancu capitu chì parlà di tuttu IN lingua corsa face di più avanzà ch'è di parlà DI lingua corsa ???


20.mandatu da i mio estri u 06/12/2008 15:12
o Piratella ,
mi dispiace assai di un esse capitu! un do micca lezzio di corsu, quandu qualcosa un mi garba , a dicu , nu u rispettu di l'astri , e mi pare chi di cuntrastà un he micca una manera d'impone a so verità .
o dusse ,
a tè, t'ingonfiu, per via di so ch'o scrivu e per cio ch'o dicu postu chi parlu dinnu a dite e vostra.
un cuntrasteraghju micca , ma pire che tu serai d'accunsentu so dicu chi : si po parlà di tuttu in lingua corsa e ancu...di lingua corsa

21.mandatu da i mio estri u 06/12/2008 15:14
un cuntrasteraghju micca , ma pire c...
vulia scrive: un cuntrasteraghju micca , ma mi pare c...

22.mandatu da Piratella u 06/12/2008 17:44

o dusse, ti ringraziu, ma pè "Dite a vostra" ùn sò d'accordu. Mi campu quandu a sentu, è assai ghjente sò cum'è mè.
Hè vera quantunque chì hè un peccatu ch'ella appia giratu solu in 'ssu sensu, parlà DI a lingua, ma avà ognunu a sà è a stà à sente s'ellu vole sapenne di più nantu à parolle sputiche, anziane, à spessu belle culurite è savurite. Si sentenu tutti i parlati di Corsica. L'animatore a sà fà, rispetta i so auditori è quelli chì chjamanu, hè mudestu, nota tuttu, facenu un' opera utile assai tutti inseme. U paragonu cù u francese ùn vale, ch'o sappia ùn hè in traccia di sparisce l'usu di u francese!

O Estrimei hè impurtante ciò chè tù dici, u rispettu, certa si pò dà un parè, ma nimu si deve pusà cum'è a "statua di u Cumandore" è dì ciò ch'ellu hè u corsu. CAmbià, ùn pò chè cambià a nostra manera di parlà, ciò chì ùn impedisce di circà à ritene a ricchezza lasciata da l'anziani (chì ùn l'anu trasmessu, d'altonde!)
A lingua corsa hè ciò chè no parlemu tutti, hè in muvimentu, 'ssu muvimentu ùn hè micca sempre pusitivu ma per "salvalla" sè no pudessimu, U PIU IMPURTANTE HE D'INCURAGISCE A PARLALLA, MICCA DI GHJUDICÀ À QUELLI CHÌ A SI PROVANU.

23.mandatu da estrimei u 06/12/2008 18:37
i mio estri so eu , l'aghju aduprata per currege una diffultà technique qui avà , mi pare ch'ella un ci 'he piu.
o Piratella,
so chi he sicuru , he chi , ancu s'ellu mi pare di fà tutti i sforzi per esse rispettuosu e avè l'umiltà ch'ellu si deve , un ci ghjungu micca.
un so micca a perfezzione, e di andà nant'a e pagine di a tilatigga e di pudecci scrive m'ajuta a parlà e a scrive megliu a mio lingua naziunale . a facciu per passione , a facciu dinu per duvere .
cumandaore un so , e i mio sbagli so numerosi , e d'altronde , l'aghju dicia scritta, accettu 'ncu piace e rimarche e i rimprovari chi mi ponu esse fatti nantu a mio manera di scrive.
so chi mi dispiace he d'esse pigliatu per un prutensiunutu , chi si crede sapiente e chi ne vole impone

24.mandatu da U Pastore Arrabiatu u 06/12/2008 18:50
I nostri vechji ùn avianu bisognu d'Academia pè parlà, mancu noi

a pratica vince a gramatica

nimu hà a verità, scelte persunale, sugettive

m'ingoffianu a ghjente chì parlanu di a lingua corsa


Sò assai dilusu..

Tandu... Ok ! O ghjente, chi diccia Joe u Funtanaghju ?
Frodannu
ancu l'americani ? Umbà.

Ottant'a fiore !

25.mandatu da ZIU ANTO U PURCAGHIU u 08/12/2008 17:01
A mè mi è accadutu di piglia l'avion(cumu si crivè in corsu),aghiu intesu parlà una ligua chi mi paria a nostra .Mamma m'a dettu"quessu u parlà un lu cunoscu! ! ! chi lingua sara ,ma chi dicera quessa? ? " E capite voi altri se parole chedde dicenu se donne in dentru a l' avion?? Eiu mancu a pena , allora a mo mamma ancu menu.. Un cè malè ! ! ! ! !

26.mandatu da U Pastore Arrabiatu u 09/12/2008 10:08
Tu si, ch'ai capitu, o ziu Antone ! Quelle donne un hannu praticatu assai...

27.mandatu da Muammar u 12/12/2008 21:54
Un avia micca fattu attinzione a stu billettu... Bunissimu!

28.mandatu da U cantadori pumuntincu u 29/04/2009 18:21
O sgiò prufissori , v'aghju ricunnisciutu :p Fantastica a vostra intarivinzioni :)

29.mandatu da U cantadori pumuntincu u 29/04/2009 18:21
intarvinzioni mi scusu :)

Novu cumentu :