Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

Hè natu u lonzu bling-bling

Bona nutizia, hè nata l'AOC "charcuterie corse". Hè stata presentata in... Murtoli. U sìmbulu per dicci ch'ellu ùn serà micca pè i Corsi, ma pè turisti i più ricchi ?



Hè natu u lonzu bling-bling
Infine l'avemu, l'AOC di carne purcina corsa. Speremu ch'è no ne puderemu prufittà ancu noi è ch'ellu eviterà e derive di i purcelli chinesi. Arricurdatevi di u scumpientu tragi-còmicu di i stands corsi di u Salon de l'agriculture.

Ma induve i capizzoni corsi anu fattu a presentazione di l'AOC "charcuterie corse" ? In Alisgiani, induve a carne purcina hè cusì bona ? In Tàravu induve l'agricultori ùn anu micca tutti porci chinesi ? In Vallerustie, chì pruduce u figatellu cusì fine ?

Nò, l'anu fatta in... u duminiu di Murtoli, ci dice Corse Net Infos.

Strana scelta di u locu. Sapete, Murtoli hè stu paradisu pè turisti carchi à soldi induve ci sò beach party cun ghjente bè. U JDD ùn avia scrittu qualchì annu fà un articulu intitulatu L'ombre du grand banditisme à Murtoli ?

Dopu ci spieganu l'organizatori chì : "Le choix du lieu, plus que par sa situation géographique exceptionnelle, se voulait symbolique, puisqu’il permet de faire un lien entre le tourisme et l’agriculture. Comment prétendre à un tourisme de qualité si l’on n’a pas une agriculture de qualité et si l’on n’a pas des produits de qualité ?"

Eccu, hè detta. St'AOC tantu aspettata ùn saria una bona nutizia pè i purcaghji corsi ? Pè u sapè fà nustrale ? Pè i paesi di l'internu ? Pè i Corsi ?

In un locu di lussu, ci dicenu chì hè sopr'à tuttu una bona nutizia... pè u turisimu.

Dunque, si deve avè bona sciarcutteria... pè avè un turisimu di qualità.
Si deve cantà canzone corse... per fà un turisimu culturale.
Si deve difende i nostri munumenti... per fà un turisimu identitariu.
Si deve prumove à Napoléon... per fà un turisimu stòricu.

À forza d'ùn pensà chè turisimu, ùn ci rindimu mancu più contu chì i Corsi sò diventati strangeri in u so propiu paese.

À i ricconi è i turisti, u prisuttu AOC in Murtoli.
À i lonzi corsi, i knackis è u prisuttu made in China di u supermercatu.

u 6 di Maghju 2012
U Webmaestru



1.mandatu da Uniti vinceremu u 06/05/2012 11:44
I turisti fora!!! A corsica a i corsi e basta!!

2.mandatu da simulecchi u 06/05/2012 11:50
ci simu chjosi à di per noi in a famosa "riserva", ùn vale à di: simu i più forti, u bellu ferma pè sta sera, Sarkozy presidente di Corsica. A prima riforma chi ci puderia salvà: caccia u dirittu di votu à i ritirati?

3.mandatu da Duttor' Caseddu💼 u 06/05/2012 13:57
Vale megliu a fighjula a 'bona sciarcuttaria AOC' da luntanu, ancu in Mortuli, chi manghja tutti ssi 'cuscionnerii' boni d'avvilina si e fa cresci u cholesterol!😜

4.mandatu da Duttor' Caseddu💼 u 06/05/2012 14:03
Vale megliu a fighjula a 'bona sciarcuttaria AOC' da luntanu, ancu in Mortuli, chi manghja tutti ssi 'cuscionnerii' boni d'avvilina si e fa cresci u cholesterol!😜

5.mandatu da u paganacciu u 06/05/2012 14:06
E case di paesi sò residences secondaires pà i pinzuti
I pagliaghji sò pà i tedeschi
A sciarcuttaria pà i turisti di Murtoli

è à i Corsi, cosa li ferma ? HLM è Cochonou....

6.mandatu da Claude E. u 06/05/2012 16:33
soppratuttu che per ave l'AOC devenenu unicamente fa "l'affinage" in corsica e dunque ponu cumpra purcelli in cuntinente o in altro

I LOVE stu paese . un ci he che scemi e affare di scemi, sera megliu in altro?????

7.mandatu da Pullastru u 06/05/2012 18:36
Da veru o Claude ?

8.mandatu da Pullastru u 06/05/2012 18:36
Da veru o Claude ?

9.mandatu da Cor di Pantera u 06/05/2012 22:45
Troppu veru! Micca bonu!

10.mandatu da Claude E. u 07/05/2012 11:52
Ah e cio che m'a dettu u macellaru di sottu... m 'a prupostu jambon, aghju dettu che no vogliu prisutu e m'a spiegatu st'affare...

alora bon...eccu o pullastru

11.mandatu da Lisandru u 08/05/2012 07:52
Ao basta cio chi ci vole à sente avà! Ancu i nostri produtti agriculi seranu fatt' apostu pè i turisti. Stu turisimu pumataghju ch' un raporta tantu à a Corsica, dopu stemu à sente certi chi dicenu "c'est le toursime qui fait vivre la keurse". Iè di sicuru, simu tutti carchi di soldi quand' elli compranu un ghjacciu pè 4 o una pizza pè 8, o un caffè pè 7, quand' elli dumandanu "de l'eau du robinet siouplai". Mà sopratuttu quand'elli dormenu in camping car è chi nanzu à piglia u batellu di notte senza cabina (troppu caru) anu fattu "les courses au leaderprice, pke en keurse c'est trop cher". Quandu certi capisceranu chi pè sviluppà à Corsica ci vuleria à sviluppà certi settore chi puderianu raportà è chi so a u puntu zeru è no un turisimu ch'un vale nunda è chi distrughje a natura. Trà "je travaille 2 mois dans l'année, je me gave puis je me gratte tout le reste du temps" è "papa va me faire renter au conseil général, j'attends la place", l'ecunumia di a Corsica hè lecca

12.mandatu da Pillotto u 08/05/2012 09:34
Non sono d'accordo con l'articolo: a prescindere da dove sia stata presentata, l'AOC della salumeria corsa e' comunque una buona notizia. Significa nuove opportunità per gli allevatori corsi e per l'economia dell'isola che invece, fino ad ora, esportava solo l'immagine di "paradiso per turisti". Ora invece c'e' anche un isola che produce e produce bonu! Semmai ora i Corsi non devono fare come i mariti gelosi quando vogliono fare i dispetti alla moglie:devono essere loro ad appropriarsi della campagna di valorizzazione dell'AOC in tutta Europa: quando potremo trovare prodotti corsi in qualche bottega italiana? Non varrebbe la pena di tentare un accordo con la Coop o con il Conad per una settimana della charcuterie corsa nei supermercati italiani?

13.mandatu da Petru mazzulincu u 08/05/2012 20:13
Prima cosa, chi e l 'aoc pe u prisuttu, quand hellu diventa diffesu ti tumba un purcellu a l antica, appicatu e purzattu cum elli faccianu i nostri vecchi? Dopu, pe murtoli, ci vole à arresta! Tutti i pippoli finiscenu qualla, un si vede Che stu logu quand elli parlanu di à CORSICA nant à u turismu, i ticcchjemu di prodotti boni, i nostri cantatori fallanu à fa u fondu sonoru di e So serate people, per qualchi biglietti, si so chiosi pe fa chi si una famiglia vole anda una dumenica a fassi una spassighjata si face lampa fora , perche un ci vole micca piglia u risicu di discita à djamel, ardisson o cantona, e In piu sapemu chi quelli chi si teghjanu so unepocchi di mafiosi!

14.mandatu da JOhn-Billu u 09/05/2012 11:50
po po po mà chì andate à circà ... ? basta à fà i criticoni cume i francesi sempri à "ghjelusà" quelli chi riescenu ... A bona nutizia hè l'AOC per i nostri prudutti e basta ... ùn ne sorteremu maì a vi dicu ...

15.mandatu da cucunellu arrabiatu u 09/05/2012 12:11
basta di dì cunnerie !!! l'AOC cuncerna u lonzu u prizuttu è a coppa, t'ha un quaternu di e carche strettu ! deve esse fattu cu porchi di razza nustrale ellivati in Corsica cu un'alementazione naturale è alimenti spiziali per porchi nustrali (sultantu à una perioda di l'annata). l'AOC hè una bona cosa per l'agricultura corsa ! ..è per quelli chi ripiemghjenu di l'usu anticu sarebbe ora d'avanzà è d'intrà in u mondu modernu per produisce megliu in e norme sanitarie...

16.mandatu da Figatellu appesu u 09/05/2012 14:22
L'AOC hè un bè, le problème c'est Murtoli et l'idée de dire "c'est bien pour le tourisme" et non "c'est bien pour nous et nos traditions"...

Simu diventati PRIGIUNERI di u turisimu

17.mandatu da lingua u 14/05/2012 15:24
basta a sciarcuteria forse a salameria, a nostra robba purcina un'he micca cotta!!!
charcuterie veut dire en français" chair cuite" comu u jambon de paris basta u culunialismu linguisticu ci vole a di chair crue in corsu sciarcruda .eccu un bellu nome!!

18.mandatu da lingua u 14/05/2012 15:25
piutostu sciarcruderia!!!

19.mandatu da sardigna libera u 18/05/2012 14:13
L'anima rosa dell'indipendentismo sardo
Zuncheddu: "L'Isola vuole essere libera"



Claudia Zuncheddu, fondatrice di Sardigna libera - foto Ungari








Previsioni meteo
Sardegna comune per comune

Guarda l'Agenda
Tutto su trasporti e appuntamenti

Guida Spiagge
La guida alle spiagge della Sardegna


E' Claudia Zuncheddu, ex Psd'Az e Rossomori, oggi Sardigna libera, unico consigliere regionale ufficialmente indipendentista, la protagonista della settima puntata del forum organizzato dall'Unione Sarda in collaborazione con Videolina. LEGGI GLI ARTICOLI COMPLETI SU L'UNIONE SARDA

C'era una volta l'indipendentismo di bandiera, quasi orgoglioso della sua percentuale elettorale inchiodata sull'uno virgola qualcosa. Intransigente, idealista, forse un po' fondamentalista. «Ma oggi non è più possibile una politica di sola testimonianza», osserva Claudia Zuncheddu, che pure di suo è anche idealista e intransigente: «Ora l'indipendentismo deve incidere realmente sui destini del popolo sardo, e per farlo deve entrare nelle istituzioni».

Se c'è già, almeno in Consiglio regionale, è proprio grazie a lei: eletta tre anni fa nelle liste dei Rossomori, poi protagonista di un percorso che l'ha portata a fondare - novità freschissima - “Sardigna libera”. Movimento dichiaratamente in favore dell'indipendenza della Sardegna, come conferma la stessa Zuncheddu durante il settimo forum dell'Unione Sarda e di Videolina sulle questioni dell'identità e dell'autonomia: «La nascita di Sardigna libera non va contro nessuno e non fa concorrenza a nessuno. Semmai concorre insieme ad altri soggetti alla creazione di processi che portino il popolo sardo a rompere il dominio coloniale italiano».

Venerdì 18 maggio 2012 07:

Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta