Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

I Russii sò quì, è i Corsi li vendenu tuttu

Un riccone russiu hà cumpratu 500 ettare di terreni in Bunifaziu... induve ùn si pò micca custruisce. Ma sin'à quandu ?



I Russii sò quì, è i Corsi li vendenu tuttu
L'affare hè palisatu da a giurnalista di L'Express Hélène Constanty (quella chì hà scrittu Razzia sur la Corse).

Un miliardiariu russiu, Vitaly Borisovitch Malkin hà cumpratu più di 500 ettari di terreni intornu à Balistra pè 18,6 milioni d'euros. Corse-Matin hà ripigliatu eri l'infurmazione.

Ma dopu chì u Russiu l'essi cumpratu, u PLU di a cumuna di Bunifaziu hè statu mudificatu è i terreni (certi appartenianu à a famiglia Dewavrin capi d'insdustria francese è dinù à Jacques Dewez) sò stati impediti à a custruzzione.

Ma sin'à quandu ? In Corse-Matin, Jean-Charles Orsucci merre di Bunifaziu dice chì : « Sous ma responsabilité, c'est clair, ce terrain ne sera pas constructible. Mais comment dire que ce terrain ne sera jamais constructible ? Si une autre municipalité vient aux affaires, elle pourra changer le PLU. Aujourd'hui j'ai renforcé le droit de préemption du Conservatoire du Littoral sur ces terrains mais encore faut-il qu'ils soient à vendre ! J'inviterais bien monsieur Malkin à vendre son lot pour l'euro symbolique et à en faire un citoyen d'Honneur de Bonifacio... Mais est-ce qu'il accepterait ? »

Oghje, u nostru amicu russiu a si caccia cun Jean-Noël Marcellesi, prumutore immubiliare è osteriaghju purtivechjacciu. Saria ellu chì averia fattu l'intermediariu cù Malkin pè a vendita di sti terreni.

L'Express scrive nant'à ellu :"Marcellesi est la bête noire des écologistes pour avoir édifié illégalement une soixantaine de villas dans la baie de Santa Giulia. Le permis de construire de ces bâtiments a été annulé par le Conseil d'Etat en 2006, mais leur démolition n'a jamais été ordonnée".

St'affare hè un bellu sìmbulu di a Corsica di l'anni 2000. Una terra à vende (torna appinuccia prudetta, ma sin'à quandu ?), chì discetanu l'appititti di manghjoni pronti à tuttu per empiesi e stacche. A maiò parte di a pupulazione ella hè di più in più addisperata è povera. Strazieghja è vede passà i Porsche Cayenne climatizati di quelli chì sanu fà i so affari.

Jusqu'ici tout va bien...

Vitaly Borisovitch Malkin ùn hà nunda di u pumataghju, si pò pagà 500 ettari in Balistra.
Vitaly Borisovitch Malkin ùn hà nunda di u pumataghju, si pò pagà 500 ettari in Balistra.

Pè Jean-Noël Marcellesi, tuttu và bè.
Pè Jean-Noël Marcellesi, tuttu và bè.

u 10 di Lugliu 2012



1.mandatu da Chi fà u 10/07/2012 14:37
Sperendu ch ellu tenera bonu Orsucci, ci devenu esse è "pressions" incu tutti sti richi furesteri e certi corsi affaroni a mezzu.

2.mandatu da Buvone u 10/07/2012 14:44
Sera l'indole prufondu di certi Corsi ,di ruina a Corsica ....
cercanu dicurazioni, a frequentazione di i putenti, soldi.
Spampillà cume i spetii !

Quandu pensu chè certi patrioti so morti per què, pè che a storia finice cusi .....!
Mi vene u vumitu !

3.mandatu da karkasoldi u 10/07/2012 14:45
ma bon, hè vera chi u veru prublema di a Corsica, ùn so micca i speculatori è l'affaristi... so i pumataghji.

tuttu và bè.

4.mandatu da ninetta u 10/07/2012 14:59 (da un teleffuninu)
A dila franca preferiscu viaghja in fiat panda e micca girami inde 5 mn pe vede se qualchisia he indarettu

5.mandatu da stumacatu u 10/07/2012 16:38
Ie o Ninetta, a tranquillità hè una ricchezza... che assai novi ricconi d'indè no un n'averanu mai !

6.mandatu da Pseudonimu u 10/07/2012 21:20
JN Marcellesi : bravo, sì tù u king...

Riesce a so vita vindendu a so terra à i russii, a so anima à i speculatori, è a so merda à i turisti : CHAMPION DU MONDE

7.mandatu da Verrgogna u 10/07/2012 22:31
Torna un naziunalistu chi à vendutu u so terrenu à i strangeri cume filidori in ghisonaccia chi à vendutu i terreni in bordu di mare à i taliani et dopu parla di lotta poveri closcie impicatevi

8.mandatu da stumacatu u 10/07/2012 23:01
Un parlemu di certi che avianu prumessu di cambia a Corsica e che l'hanu affundata
per u so intaressu propriu quandu hanu capitu che un n'averanu mai u putere...

9.mandatu da Portovèk on the rocc (azèr) u 11/07/2012 00:00
Perchè ? Hè naziunalistu stu tippacciu ?

10.mandatu da Mare nostrum u 11/07/2012 01:51
Si ascultemu Tutti sti tipi chi anu i soldi allora So Tutti nuziunalisti !

11.mandatu da Ulongu u 11/07/2012 09:11
Ci vole à sperà chì in Bunifaziu ùn serà mai elettu un carmugliu cum'è Camillou (de Portovek).

12.mandatu da ounadetia u 11/07/2012 10:46
Aghju l'impressione chì certi si cumpiacenu sempre à dì ch'elli sò naziunalisti quelli chì vendenu a terra. O sò naziunalisti di l'altra parte (o muderati o duri), o sò amichi cù i naziunalisti, o facenu i naziunalisti. Ma u peghju hè chì i corsi vendenu a so terra, naziunalisti o micca. E' basta a murala è basta i rimproveri. Hè un populu merzu, invigliacchitu, falzu è chì riagisce di modu individuale.

13.mandatu da Amicale Corse de portovecke u 11/07/2012 11:02
Ah stu bravu marcellesi ! chi a demulitu u litturale purti-vecchjacciu cu tutti i so prughjetti riservati à i frusteri !
E po, i so figlioli, carc'à soldi cume u babbu, so stati currati m'avete capitu ! So i piu ricchi di u circondu, ma vanu à sciappà e à rompe à gratisi certe villa e case.... tenutu da certi corsi ! Ghjustu per passà u tempu ! So delinquenti cume si ponu truvà in u 93 !

14.mandatu da ANTO u 11/07/2012 13:12
So di sicuru contru a sse vendite di terreni di u nostru paese ,ma so dinò sicuru chi si parecchji di quelli chi so contru, avissinu terreni in quantita ,forse u so parè sarebbe altru .In Corsica simu tutti piu o mènu sbacconi .

15.mandatu da Claude E. u 11/07/2012 13:51
ma ditemi s'ellu ci he una risposta veramente in a lege per impedisce st'affare, o quale he chi po fa qualcosa ?

un mi ditte micca che s'ellu pudia esse nuquisatu un saria un bè ?

pè impedisce sta ghjente di fa cio ch'elli facenu, o di esse cusi, un ci he che una sola manera, e un e micca facendu una prigera... ma oghje un ci he nimu pe purta un azzione cusi, o ancu accettala . alora disgrazimente a corsica sara sempre in un listessu tufoni.
a corsica d'oghje un parla che di viulenza, ma a viulenza di quale? un pudemu micca mette in un listessu saccu quella di i "voyou" e quella necessaira per un avvene sicuru cume si po spera. o lotta a piu dura cume annu fattu certi e in traccia di sparisce, e si vede e cunsiquenze...
alora a tutti i condanator, andate a prumina !

16.mandatu da nasone u 11/07/2012 17:24
marcellesi ghe un amicu d'angelini.naziunlistu ? aio affarista piu tostu

17.mandatu da ounadetia u 11/07/2012 19:21
Ne voli naziunalisti chì facenu i so affari in e custruzzione ??? O nasò

18.mandatu da ounadetia u 11/07/2012 19:23
prima di scrudamine, è amichi di Talamoni ??? In u Nebbiu è in altrò ???

19.mandatu da Duttor' Caseddu💼 u 11/07/2012 22:45
O Amichi'
Si certi ghjuvanotti veni ni inde no pa circa i funzi da i pedi o da u cazzu, laghemu li fa!
U pegghju un he micca quissa ma piutostu chi marchjemu a nantu u capu: cio chi conta avali he d'ave, a stacca a piu piena, i puppuli i piu maio e u cazzu u piu duru, u Cayenne u piu putenti... Insini quandu?
Si un russiu s'he fattu chjava, dicu bravi!
Dopu reflissioni pensu chi u turisimu di
Murtuli ci prutighjara qualchi anni di piu di a Balearisazioni..., he un be.
Orsucci in Bunifaziu, ha intaressu a tene si a u frescu...si so viramenti scalati Russii, attenti a no!

20.mandatu da Mamone u 14/07/2012 07:11
@ Anto
Eccu una verita "In Corsica , semu tutti più o mano sbacconi"!! So d'accordu cun voi ...e tutti , naziunalisti ( ne cuniscemu tutti qualcuni , bella sicura micca i più sinceri , ma u ne ferma più tanti !) , mafiossi e tutti quelli chi si ponu azzingà à qualchi gamboni e truva u so suttiu .. tutti so più inde u parè che inde l'esse ....e per quessa chi ci vuole prima a spazza davanti a so usciu !!

21.mandatu da Populu sumerone! u 19/07/2012 08:12
Un c' bisognu di qualchi mafiuselli russi pe' stirpa u nustru paese : In Scandula, sta maraviglia naturale (ex maraviglia?), " riserva classificatata è prutetta da l'UNESCO", so avà 1.000.000 di persone chi ci passanu è decine di battelli cumerciali, ogni annu una sucietà cumerciale di più.
E quist'annu u "top de top" : visita di a riserva cun Offshore. I guardiani di a riserva si strappani i cabelli è un ponu fà nunda.
A cuandu e prime pistolettate in Portu cume in Pruprià, Portivechju è tant'alti lochi induve i soldi facenu perde tutte e limite ?


22.mandatu da Il Monte Cinto ci guarda u 26/07/2012 12:09
Io sono italiano,
ma ogni anno arrivo in Corsica e da sempre la rispetto con devozione. Il futuro è nella natura e queste vendite mi fanno paura. La natura dona sempre qualcosa di cui vivere , i soldi restano nelle mani di pochi. Io studio da anni la storia Corsa e non vanno dimenticati gli sforzi di tanti Corsi per rendere la Corsica ai Corsi. Da Sampiero di Bastelica, alla Costituzione Corsa del 1735 a Pasquale Paoli, passando per i diffusori della Lingua Corsa come Salvatore Viale. Rispetto per chi rispetta le tradizioni.

23.mandatu da mamone u 26/07/2012 16:36
@Il Monte Cinto ci guarda... Quello che voi ditte mi piacè , io sono Corsa , il mio bisnonno era del Veneto e come mè , siamo molti corsi cun un'origine italiana ...la storia della Corsica , la sua lingua sono qua per ramentare la vicinanza culturale , ......cultura italiana che mi piace tanto,( ho studiato a scuola l'italiano, ma mi scusa per i miei errori) ... Certo la storia della Corsica hè quella di lotte per la sua indipendenza che fu corta ...ma tutto hè politico e i popoli , la gente non sono risponsabili (francicisme ?) di quello che facciano i capi di stato ....E con lei , dicco ;" rispetto per chi rispetta le tradizioni "....Pero , hè tanto vero che il soldo corrompe tuttu e anche i Corsi vendono la loro terra ...peccato ,ma .....

24.mandatu da Il Monte Cinto ci guarda u 26/07/2012 22:40
I soldi corrompono e lasciano soli, dividono i popoli, le famiglie e poi mi chiedo questi soldi che vengono dalla Russia, uno dei paesi più corrotti, quasi quanto l'Italia di adesso, saranno soldi puliti?
Io concordo con un caro amico pastore/berger su nella magnifica Alta Rocca, quando gli offro soldi per comprare più formaggio, mi sorride e mi dice di no, perché se li vende tutti lui che mangia? Mi fa piacere sapere che una italiana d'origine ora si sente ed è fiera di essere Corsa. Io sono un giovane insegnate di Italiano e Latino che da un po' mi sto interessando della Lingua Corsa. Ogni estate adoro ascoltarla e annoto tutte le somiglianze e le differenzead esempio tra corso bastiese e sartenese. Ecco perchè trovo l'associazione Umani con il progetto Lingua Viva importante per i giovani Corsi. Preservare la Lingua Corsa per preservare la sua terra. La terra, la cultura e la lingua Corsa valgono più dei soldi. La crisi europea ci sta dicendo che il futuro è nella natura, non nell'economia dei banchieri russi.
Cari Corsi io amo la Vostra terra, ma ricordate le parole della canzone degli: L'abbrivu "se vendi la terra...Se vendi la terra vendi la cultura
Se vendi la terra vendi lu to figliolu
Se vendi la terra vendi lu to animu."

25.mandatu da mamone u 27/07/2012 06:25
@ Il Monte Cinto ci guarda...io sono nata al piede del Monte Cinto , il mio nonno era pastore e mi piacce molto la montagna corsa ...Hè strano ...io sono professoressa di francese , latino ...e corso e m'interessano le lingue romane e particolaramente le differenze tra i diversi modi di parlare corso...sud , nordo ...ma anche da un villaggio all'altro... Certo, hè moltissimo importante che per i giovani corsi , la lingua corsa sia ...viva . Per mè ,il corso hè la mia lingua materna , ho appreso il francese a scuola ...e sono diventata professoressa di francese ( che ne puo pensare il dottore Freud ?)...Oggi la difficoltà hè di scrivere il corso , spesso quello che io leggo non corresponde a quello trasmesso al orale dalla nonna o la madre , io penso che talvolta hè compliccato inultilmente .....Pero , hè vero che , morta la lingua , morta la coltura!!

26.mandatu da Il Monte Cinto ci guarda u 27/07/2012 20:51
Che strana coincidenza! Anche tu che insegni! Beh la lingua che ti serve per lavorare è il francese, la lingua che sta dentro di te resta, la lingua inconscia, la più importante, direbbe Freud: cioè la lingua Corsa, ecco perchè conosci molto bene l'italiano il latino è alla base dell'italiano come di alcuni aspetti della Lingua Corsa, e del francese. D'altra parte ci sono molte varianti del Corso: Sartinese, Aiaccinu, Balaninu, Curtinese, Bastiacciu e Capicursinu (anche altre per la verità, magari poco conosciute). Quello che mi chiedo è il futuro del "Corsu oghjincu" o neocorsu. Poi per me, se posso, dico che bisogna aumentare la letteratura corsa, fare libri di grammatica, di letteratura e nuovi dizionari l'ultimo non è mica il Marchetti del 2001? E poi per me il Corso va reintrodotto nei licei e nelle Università, non basta solo nelle scuole elementari. Parlare francese è utile, parlare Corso significa non dimenticare la propria storia.

27.mandatu da mamone u 28/07/2012 07:51
@ Il Monte Cinto...E vero , la lingua corsa hè, per mè ,la lingua inconscia e anche quella del "cuore"...Penso che oggi hè difficile insegnare il latino , gli alunni dicono sempre :" a cosa serve il latino ? nessuno lo parla ". Per loro la lingua non hè che un modo per communicare , hè dunque difficile fare capire ( comprendere ?) che il francese hè, circa a 80% ,d'origine latina e il corso , forse più...ma , ad esempio "hodie" latino = "oghje"in corso , perchè "ghj" ? allora che si pronuncia "d" come in latino....Il "Corso oghjinco ", parlato da alcuni giovani, hè talvolta strano , un mischio di corso /francese che puo dare frase come " je me suis" schalbe" per dire " so cascatu" ( so caduto), ad esempio . E vero che bisogna che la lingua corsa deve essere reintrodotta al liceo , all' università ma bisogna non dimenticare che all'origine hè una lingua orale e la coltura corsa si deve anche trasmettere al orale .Una cosa hè certa, che il corso , lingua latina , si avviccina del Toscano ...

28.mandatu da Il Monte Cinto ci guarda u 28/07/2012 11:53
Verissimo la lingua per restare viva deve essere parlata. Quindi oggi il Corso viene dai giovani riletto quasi in chiave di patois? Chissà che il futuro della lingua orale corsa non sia una forma di "pidgin". Anche se la forma fissa e corretta grammaticale dovrà restare per forza. D'altra parte il Latino è diventato l'italiano nel corso del tempo.
Se non è un problema ti lascio la mia mail, mi piacerebbe continuare a discutere con te che sei sul campo e vivi da sempre in Corsica.
Eccola: nev1678@hotmail.com

29.mandatu da mamone u 28/07/2012 12:14
Grazia per la tua mail ...mi piacerebbe anche a me continuare a discutere con tè di tutti questi problemi di lingua...

30.mandatu da Il Monte Cinto ci guarda u 28/07/2012 12:29
Invito te e tutti i Corsi di questo bellissimo spazio di informazione a guardare il video di questo giornalista italiano, toscano: Tiziano Terzani, ciò di cui la Corsica ha bisogno:

http://www.youtube.com/watch?v=uQTg-AHlvhI


31.mandatu da Bumbòalacicculata u 29/07/2012 22:20
Sauf que...
U mere di Bunifaziu faci neci di esse contru sti pratichi, invece apre a porta à tutti sta ghjenti qui, cume l'affari di i 54 "résidences de loisir" a Rundinara pà Leffebvre (permessu tacitu)

Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta