Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

Malgradu a crisa, sò ghjunte e croce di l'estate

Eccu, a stagione hè lanciata. U termòmetru hè cullatu è "sò scalati". Davant'à noi ci aspettanu dui mesi d'infernu.



Malgradu a crisa, sò ghjunte e croce di l'estate
"Summer is magic" dicia una canzunaccia di i 90's.

Hè vera, chì stagione màgica ! Basta di mette u nasu fora per vede ch'elli sò scalati.

Camping-cars à 20 à l'ora nant'à e strade è turisti in calzette in ogni lochi.

Festivali di paccuttiglia pè fà sbancà i nucenti, impiegati stagiunali insuppurtèvuli : cum'è tutti l'anni è malgradu a crisa, l'estate ci hà da purtà a so squadra d'arozza di closce.

Allora mentre ch'è vo mughjerete in a vostra vittura contr'à sta croce davant'à voi chì ùn pudete duppià, vi dicerete : "mi faticanu tutti sti turistacci, ma hè turisimu chì face campà a Corsica..."

Ah iè ?

Hè vera, quand'ellu si vedenu i battelli è l'aviò rende e so file di turisti, si pensa à tutti l'impieghi creati durante a stagione.

Si pensa à tutti sti disgraziati pagati à u cacciafrù pigliati à calci in culu da i patroni di pizzerie, à i servidori più o menu pagati à u black, à e cascere in l'infernu di l'estate à u Super U.

Un mezu SMIG pè fà u "garçon de café" durante un mese, eccu l'avvene di i figlioli di stu paese. Quessa sì l'ecunumia !

Ma da u pumataghju famitu chì si compra una pizza per 15 à u pippulacciu riccu chì si compra terreni, case, pagliaghji è cantine, à quale prufittanu veramente i soldi di u turisimu ?

u 30 di Ghjugnu 2010
U Sgaiuffu



1.mandatu da estrimei u 30/06/2010 06:05
si puerianu dinnù aghjustà:
i "produits corses " induv'ellu si vende di tuttu a prezzi scemmi , 'ncu i so impieggati (i corsi so piu che schersi) dicchjarati o no.
i pruduttori (?) chi vendenu frutta piu cara che 'nu i gran maggazini , e micca di piu bella qualità.
i " cars " chi piglianu tutte e piccule strae 'ncu prutensione e chi so un veru periculu.
e vitture piu numerose chi a straa ne po riceve, e un parlemu di i battelli chi dumandanu porti sempre piu maiò e chi impuzzicheghjanu u mare .
e case chi si facenu a bor di mare , senza tene contu di nunda e i...... "sociaux professionnels " di Bonifaziu chi ,ancu tratecchji , volenu vince sempre piu solli e so pronti a ghjucassi a Corsica sana .
avà , un ci'ole micca a scurdassi chi nu i paesi , "les exiles sont de retour " ,e quessa pueria esse un bè , ma so troppu numerosi a vulecci amparà a fà tuttu cume in Francia e a dici ;"parlez français ,ma femme ne comprend pas ".

2.mandatu da anto u 30/06/2010 12:21
Hè veru sti mesi di lugliu e aostu so fatti pè fa u pienu di muneta pè puè cumprà Cayenne e altri 4x4.Cusi ci femu munghjè ancu noi chi un simu micca turisti e manghjemù u lonzu e u prizuttu fattu in Britania chi ghjunghje a camiunatè sanè .(immatriculati 29).Ancu qui un c'hè piu chè u suldacciu chi vale .....

3.mandatu da orsu ribellu u 30/06/2010 21:24
tutti sti turisti chi impuzzicheghjanu ancu i so camping-cars è mettenu focu a cantu per a sera.chi conni

4.mandatu da Ghjuliu Ferry u 30/06/2010 22:34
I Turisti ricchi o poveri...FORA....!!

5.mandatu da orsu ribellu u 30/06/2010 22:36
ai raggio o ghjuliu

6.mandatu da polo u 01/07/2010 18:42
perchè i turisti tutti fora ? vulete cacciaci u piacè di sente tutti l'anni à listess'apica ( di settembre) , pienghje é lagnassi i prufeziunali di u turismu ?
"saison en demi teinte " , saison morose et décevante "....... allora chè a Corsica ghjè à tappu ! pe piacè ùn ci cacciate què !!!!

7.mandatu da estrimei u 01/07/2010 20:50
di settembre) , pienghje é lagnassi i prufeziunali di u turismu ?
di settembre si , ma micca dopu , chi pertanu per sei mezi a fà i sbacconi in tutti i lochi a a moda.

8.mandatu da Cugnome u 01/07/2010 21:08
Pow... He vera o polo, quantu l'avemu intesu lagnassi, i famosi "professionnels
du tourisme"...... "

9.mandatu da Ghjuliu Ferry u 01/07/2010 22:44
U Turisimi ghjè malgratu tuttu una forma di culunialisimu, d'alienazione e d'acculturazzione... Ghjè u mo parè...

10.mandatu da ronaldo u 02/07/2010 17:58
i turristi so micca qui tutti l'anni, l'arabi ié ! side biacchioni !

11.mandatu da polo u 02/07/2010 18:15
Aghju una dumanda per a scienza : i nostri turisti , i veri , quelli chi ci facenu ride , quelli chi ci mettenu in zerga ,i pumataghji , i pinzuti .... saranu "une espèce endémique " o so listessi in'altro ?

12.mandatu da Hobbes u 03/07/2010 18:37
Mà un so micca turisti o pipulacci chi paganu "garçons de café" e pizzaioli à mezzu smic, mi pari. Un so micca eddi chi facenu i studio sotta tutte case pa pudè pigliassi 500 euros à setimana. E qual'hè chi vende à tarra à i Pipulacci ?

A l'epica; cantavamu "Un c'hé corsu chi pienghje o si lagna"...

Mà oghje, simu diventati i piu forit par truvaci scusi per tutti l'ocassione : c'hè sempri qualque sia à accusà quandu c'hè qualcosa indé no ch'un va micca : i turisti, i francesi, u statu francese, i pulitichi.

Un pudemu micca lagnàci sempri chi l'altri ci facini male. Simu diventati un populu di vittime anche no ? Pinsava ch'un erami micca cume si banlieusard et sti paesi africani chi spigani tutti so prublema par à cativezza di bianchi é à culunisazione alora ch'un sianu mancu capaci di piglia u so avvene in manu.

C'avemu la stessa rilazioni incù turisti é incù Statu Francesi : ci faceni manghjà parchi un simi più capaci di fà qualcosa da par no, é li stupemu in faccia. Un travagliadoru nantà tré hé funziunariu mà ci briunemu sempri "Statu francese assassinu", (quandu ci'avemu assassini da veru trà di no - é certe volta, succede chi biemu anche un colpu cun eddi, et dopu ci dicimu : "Iddu, se tu veddi quant'eddu hè bravu").




13.mandatu da imbecille u 07/07/2010 17:04
a parte di u turismu in u pib he di 15 %.
85 % u veni micca da u turismu
.semu noi i corsi chi travaglimu per sti 85 %.
bizzaru u ce nisunu per dila

a corsica un campa micca da u turismu ma di u travagliu di i so abitante

un turista sta 10 ghjiorni a l'annata un corsu 365

vale a di che un corsu raprisenta 35 turisti

e chi i 300 000 corsi raprisentanu 10 000 000 turisti

eccu a raghioni di i 85 % di u pib

i corsi manghiani come i turisti anchu di piu

dunque so i corsi chi faccine manghia i corsi

nimu a dice he unu sicretu di statu

cusi tuttu si capisce megliu

a chi vole capisce

a prestu

14.mandatu da fili u 07/07/2010 22:54
CQFD !!! bravu o imbecile

15.mandatu da Hobbes u 10/07/2010 14:01
15 % pè a parte du u turismu in u pib corsu ?

Prima, ci vularia da fighulà i sciffri, parchi mi pari chi quisti so basati nantu a separazioni di l'attivittà turistiche d'un cantu, é d'un antru cantu a construzzione, cummerci é "altre attività di servizzi".
Ma se pidemu a struttura di a spesa, si riparte cusi :
spesa di i "ménages" : 66 % ; spesa turisticha : 30 % ; investimentu privatu : 19 %. Investimentu publicu : uncunisciutu.
(http://www.corse-economie.eu/Une-evaluation-du-PIB-par-les-emplois-finaux-conso-investissements-commerce-exterieur_a43.html).

Dunque, se ci mettimu tuttu u "black" (pinsate che ci n'hè un pocu ?) , et chi tenimu coptu di l'impattu di u turismu nantu à l'altri settori d'attività, pinsate sempri chi a parte u turismu hè sultantu di 15% di l'ecunumia corsa ?

Avà, quiddi sciffri, à punta mè, un so chjari mancu pà quiddi chi l'hanu trovu, é un hè micca u primu prublema. Francamente, quale sarà ch'un vedda micca chi u turismu hè à prima, ou l'una di di duie primi surghenti di richezza in Corsa ? O sino, cume femu ? Agricultura un hè piu un settore maio, attività industriali ?

E po : un aghju mai dettu chi u Corsu un travadda micca. Ma se u turismu un hè tantu impurtante, et ci face cagà, ci vularia impede tutte l'attività turistiche, mettimu, 10 anni, é po fighjularemu cio chi si passa... Qual'hè u curagiosu chi l'hà da pruposà ? E chi trovarà una attivitta di rimpiazzamentu ? Aio aio, o ziteddi.

Mà i prublema un so mancu quisti qui : hè chi simu sempri in trechja di accusà qualche sia, statu francese, pinzuti, turisti - é prestu, u "grand capital" ?

Quiddi chi u cunoscu, chi travadani mondu é so curagiosi un perdani micca troppu tempu à lagnassi chi u mundu hé gattivu. He quidda mentalità d'assistuti é di vittime chi ricusu, é chi vecu pida sempri più di piazza inde no. Quidda mentalità chi facia chi pà tanti ghjuvanoti, esse corse vole di odià qualche sia : pinz, statu francese, turisti, arabi etc...
Un babbu un m'hà micca amparatu cusi. Un pensu micca chi l'antenati rifletaviani cusi - ma po esse hé quista qui a roba nustrale oghje.

16.mandatu da vuvuzelacciu u 10/07/2010 15:28
dibattitu propiu interessante...felicitazioni a voi pè a qualità di i vostri argumenti.

e tuttu cio ch'avia da di, ma pensu chi ci volia à dilla...pè una volta ch'elli ci so cummenti interessenti chi portanu qualcosa

17.mandatu da imbecille u 10/07/2010 18:16
a parte di u turismu in francia è di 8% e ghje un grande paese turisticu.15% faci u doppiu di a francia.vale a di chi 15% è un ciffru importantissimu.in verita a parte di u turismu è di 12% a 17% . 12% in una visione stretta e 17% tinendu contu di l'effetti indirette. cio che hobbes dice un cambia nunda a u raghjonamente: u turismu t'a a so piazza ma un 'he micca u motore principale .hè l'investimentu publicu (scunusciutu?), u primu motore di l'ecunumia corsa. u sicundu hè a consumazione di l'abitanti , i corsi ( un corsu vale 35turisti) , i travagli publichi so u terzu motore .u turismu vene in quarta posizione. ghje cusi mi scusarete.


sara piu importante un pizzaiolo o un infirmiera,un cucinaru francese (carissimu e micca bonu) o unu stitutore , un spegna focu o un "plongeur",?

l'ecunumia publica esiste cuante a privata. e se a crisa un'a micca troppu toccu a corsica è ghjustamenta perque c'è l'ecunumia publica.

l'ecunumia publica u n'he micca "un gros mot"

l'alimagna t'ha un settore publicu assai importante e un 'he micca un paese socialista

in auropa si parla d'ecunumia mista.ghjé u sistema auropeannu.

a prestu







18.mandatu da Hobbes u 11/07/2010 02:23
O imbecille,
Vi ringraziu pà sti sciffri é st'argumenti. Avete à ragio, pé a parte di u turismu - é mi facce piacè d'avè amparatu qualcosa. Sinceramentu.

Ma quantunque, si po pinsà chi dipendimu abbastanza di u turismu pà rispittà i turisti - mà so d'accunsentu ch'eddi so spessu croce, closce, parigini arrunganti o pumataghji.

Dipende pa una parte maio di stu turisme un impede micca chi ogni soldu turistinchu hè vintu da i Corsi (piu o menu). E eiu mi piace richezza vinta travaddendu.

Mà cio chi vuliu di era prima chi troppu corsi, oghji, si senteni corsi sopra tuttu quandu dispittani à ghente o quandu facini ribelli. Pa mè, esse corsu un vole micca di odie pinzuti, luccesi, tedeschi o anche statu francese.
Un populu chi si definsce pà l'altri un'hè piu nuda, é pà finisce, a noscia tradizione hé d'uspitalà.

Infine, mi dispiace mondu l'investimentu publicu in l'ecunumia, mà questu hè un antra affari.
E puru mi dispiaceria anche di piu si quist'investimentu era una manera di campà di soldi francese ; alora aghju circatu sciffri di a spesa publica in Corsica cumparata à e "recettes fiscales" (un sogu micca comu si dice). Ghjacchi cunuscite l'ecunumia corsa, un avete infurmazioni pà mé ?

A bona sera.

19.mandatu da estrimei u 11/07/2010 07:57
puru, puru , un cuntrastu ghjuviziosu chi ci n'ampara e ci'apre l'occhji !
ch'ellu ci ne sie torna assai!
a ringraziavvi

20.mandatu da corrado Summa u 11/07/2010 12:51
scusate, ma come tutti i popoli latini, pure voi corsi vi lamentate e basta.
Il turismo è UNA fonte di ricchezza, nonn è la sola.
In corsica avete ancora un turismo arcaico. Non avete una buona organizzazione, un progetto. Tutto è lasciato al caso. Sembra di essere in Italia 20-30 anni fa.
dovete sfruttare al meglio e in maniera sostenibile le vostre bellezze e la vostra cultura. Come fanno i francesi , che riescono a spacciare un sasso per un'opera d'arte e fare soldi a palate.
Siete sempre troppo litigiosi, come i tscani o i liguri. anche loro odiano i turisti, ma poi diventano ricchi.
Oraganizzatevi per bene, che il turismo è l'affare di lu futuru.....!!!!
Non mi pare di aver incontrato Agriturismi in corsica. In italia è piano.
Maneggi ?? ce ne sono ??
spiagge libere atrezzate come in grecia ?? non ne ho viste.
dovete prendere il meglio di francia , italia, grecia. etc.
La corsica potrebbe essere l'isula più bella e ricca del mediterraneo.

21.mandatu da corrado Summa u 11/07/2010 12:58
Avete tutto: natura, monti, verde, acqua, spiagge, luoghi incantecvoli, siete tra italia e francia, in mazzo al mediterraneo.
Siete in un paradiso e voi che fate ? vi lamentate che è troppo bianco ??

"Infurdicatevi le maniche e travagjiate" per i vostri figli e basta con questo risentimento contro i francesi, gli italiani e i turisti in generale.
Il turismmo crea anche l'indotto: piccole fabbriche di barche, accessori, mobili, abiti etc etc. (siete mai stati nella riviera Romagnola ?? (rimini, riccione, cesenatico ?? )
Li i turisti li trattano come principi.. lavorano 3 mesi e poi 8 mesi alle maldive.


22.mandatu da Hobbes u 11/07/2010 14:24
O Sgio Corrado

U fattu chi certi discorsi mis dispiacini un vole micca di chi simu tutti pieni di risentimentu, ne anche chi un travaddemu micca.

Da 1996 a 2007, sicondu l'infurmazioni ch'aghju trovu, avemu cunisciutu una crescenza ecunumica piu celere chi nantu à u cuntinentu. Po esse chi simu un pocucciu tardi pà sviluppà certi aspetti di u turismu, mà prima, certi paese hani persu l'anima é certe volta anche l'abitanti pa ave vulsutu svilupassi tropu prestu e avè lagatu banchieri s'impatrunisce ; e po pà cio ch'eddu hè di travadda, un v'i sbaglieti, Signore Corrado, l'oziosu si sente é si vedde sempri di piu chi u travagliadoru.

Avà pa l'accolta. Malgradu tuttu, la parte maio di turisti ch'aghjju scuntratu é chi so scalati in Corsica so stati cuntenti di l'accolta.
Mà d'un antru cantu hé veru chi inde no, sarà po esse piu difficile di dispittà l'autoctono é di s'impatrunisce che inde certi paesi turistichi. Ci so abbastanza esempi di svilupamenti indu milliardari tratecchji hanu missu tutti l'abitanti fora à calci - se ci vole à ferma un pocu "liticosi" pà mantene e cose cusi, hé bè...

A bona ghjurnata

23.mandatu da estrimei u 11/07/2010 15:11
forse mi sbagliu , ma stu foru mi pare esse quellu di a nostra lingua.
e lingue strangere so abbastanza sperte e putente per un avè u bisognu di venne a pigliacci a piezza.
eu un vo nanta i fori frencesi , taliani o astri a impone a mio lingua!

24.mandatu da corrado Summa u 11/07/2010 15:38
Scusa estremei, veni prima l'idea e poi la lingua. eiu capisco la lingua corsa ma un la so scrive. stavo cercandu solo di raggionà.
io vengu di una realtà identica alla voscia e capisco li problemi di a corsica, terra che sento molto vicino e che amo.
per Hobbes: cundividu tutti i tui post. Li specualtori, i furbi si insuanuano quando trovano dibolezza. quando c'è unione, c'è forza è je più facili mandarli fora.

ciao

25.mandatu da corsu u 11/07/2010 18:51
A SUMMA
la costa smeralda, i baleari LA TOSCANA il lago di garde?

LA TOSCANA E COMPRATA DA I TEDESCHI LL' INGLESE

LACOSTA SMERALDA? I SARDI SONO SERVITORI DI I MILANESE

IBIZA / CE PIU TEDESCHI CHE BALEARINI

il lago di garde comprate da i banchiere tedeschi



i balearini sono minoritari : cè 70 000 tedeschi a l'annata

ci so 300 000 andalusi ghjunti pa custrui i casi di i stranieri !!!!!!

bellu avenne per a corsica!!!!!!

la gabbia senza l'uccelli come in i tempi di mussolini?

u turismu hè u culunialismu di i tempi moderni : sfrutta e mette l'autoctoni fora

hè un piriculu pa a corsica

ammaestra u turismu hè quasi impossibuli

hè come u liberalismu un si po regula

un cè cha figjula a crisa mundiale tuttu riparta come nanzi




26.mandatu da estrimei u 11/07/2010 19:55
a corrado Summa,
praticheraghju a mio lingua per rispondeti chi pè a toia un sò tantu aggalabbatu.
chi l'affari sianu chjari , un vogliu inghjulià a nimu.
rispettu so che tu si, capiscu che tu porti interressu a u mio Paese , ma ci 'ole che tu capische ch'o simu nepochi a luttà per difende u nostru Populu , u nostru Paese , a nostra lingua.
u stirporiu he guasi fattu . per attainaà a nostra lingua i taliani e i frencesi hannu minatu a ternu seccu - he capita chi a mez'a tutti ci so ,e ci so stati , frencesi e taliani chi hannu chjappu u nostru pertitu -
he per quessa ch'o cunsigliu a i rispunsevulli di stu foru di un accettà che a nostra lingua . ci n'he tanti fori taliani e frencesi 'nduv'ellu si pò cuntrastà nant'a tuttu.
capisci mi bè un 'aghju micca rabbia contru a i taliani o contru a i frencesi e ricunoscu vulenteri chi e lingue di sti Paesi so , cume e nostre ,di radiche latine : he forse per quessa ch'elle mi parenu piu periculose

27.mandatu da corrado Summa u 11/07/2010 20:44
per estrimei: credu di capì le preoccupazioni tuie. Lu pericolo per la voscia lingua veni dall'interno, non certu da noi italiani.
a me picciuno le lingue e li rispettu. comu vedi parlemu quasi la stessa lingua. un volevo essere prepotente imponendo la lingua mia.So 5 anni chi vengo in corsica hè un aggjiu mai incuntratu nissuno chi parlava corso, a parte una nonna.
La lingua un hè il vero probblema.

ciao.

28.mandatu da corrado Summa u 11/07/2010 21:02
per corsu:
un capisco u problema: se comprano portano soldi alla popolazione, se comprano so richi allora spenduno soldi. portano altri turisti.
Se non distruggnuno la natura, i paeseaggi , se non sfruttano le persone, io non ci vedo nulla di male. Un so mica bestie, so cristiani come noi.
Se non comprano i corsi , allora comprano i francesi, italiani o atri.
L'importante che non ci sia speculazione e distruzione della natura.
Questo lu devono controllà gli amministratori e i pulitici...onesti.
In liguria , gli olandesi si sò cormprati un borgo abbandunato e lo hanno fattu diventà un centru turisticu e culturale.
ciao


ciao

29.mandatu da corrado Summa u 11/07/2010 21:09
per corsu:
pe esempiu, io amo la corsica e vorrei cumprà na casetta in muntagna pè passa la vecchiaia tranquillo, all'aria fresca e pulita.
cosa ci vedi di male?? mi vedi come nu periculo per a corsica? non porto malattie ne sò un banditu.
ciao


30.mandatu da corsu u 12/07/2010 19:23
per summa

un aghju niente contra te ma un so micca tutti come te !!!

u problema un'he micca individuale hè colletivu

u paese ollandese va bè ma 2 3 4 5 6 chi ne pensi ?

31.mandatu da Pumataghja u 25/07/2010 09:08
O Corsu, chì pensi di què: à mè mi tocca à campà ogni ghjornu à mezu à centu paesi ullandesi, à mezu à st'ullandesi merzi, st'ullandesi ch'ancu in paese soiu fermanu sempre pumataghji è furmagliaghji... o lu me corciu destinu: 'sse pumate ullandese, l'ai mai manghjate?
Ma pè una volta a vogliu dì:
Iè, u prublema ghjè u cullettivu, ma micca solu u nostru. Quand'è omu parla di frusteri cum'è cullittivu per poi escludeli, per mè hè razza di razzisimu. Sendu una turista, un'ullandesa, una frustera in Corsica, (è in più una pumataghja - incù u sacconu ma senza e calze...) mi sentu uffesa appena da e to parulle...
Eiu almenu aghju fattu u sforzu d'amparà u corsu, d'interessammi à a cultura, è sarete tutti d'accordu chì què ùn si pò micca di pè tutti li corsi "di sangue"!
Eccu...a socu ch'e sò una croce, una specia da stirpà, micca degna di mette un pede nant'à a vostra santa tarra nè di manghjà e vostre pumate (chì sò bone, però!), ma ùn hè micca colpa meia ch'e ùn sò nata corsa... scusate, a vostra tarra a tengu caru anch'eiu, a lingua a vogliu preservà quant'è voi, anch'eiu vogliu vede ogni tantu à l'amichi corsi in Corsica... chì ci possu fà?

Novu cumentu :