Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

"Sò elli" hà 25 anni... ma cunniscite a storia di sta canzona ?

A canzona scritta in u 1991 è hè diventata u successu maiò di u gruppu L'Arcusgi. Innu di l'accaniti di Furiani, hà ancu francatu u mare (un gruppu sardu di "metal" n'hè fattu una ripresa...).



"Sò elli" esce nant'à l'album di u listessu nome in u 1993. A musica hè di Louis Franceschi, e parolle di Philippe Guerrini. Rìtimu militare, voce d'omi, a canzona indiata diventa un successu di u ripertoriu naziunalistu in stu principiu di l'anni 90. Tandu i naziunalisti anu u ventu in poppa (dopu venerà a strage di Furiani è a guerra di l'anni di piombu).

A canzona hè scelta per accumpagnà l'entrata di i ghjucadori di u Sporting in Furiani. Simu in u 1994. À a supresa generale, u Sporting ritrova a L1 è "Sò elli" diventa a canzona emblematica di a ricullata miraculosa di Bastia. Diventa cusì pupulare ind'è i sustenitori di u Skeubeu.

Hè l'epica di e parka Duarig, di Nouvelles Frontières sponsor maillot, di i pattoni in i curridori è di Franck Burnier. . Ciò chì i sustenidori chjamanu "l'époque des barbus".
"Sò elli" hà 25 anni... ma cunniscite a storia di sta canzona ?


À tal puntu chì quandu i dirigenti novi vint'anni dopu volenu caccià à "Sò elli" pè rimpiazzallu da un altru (Borgu di I Chjami Aghjalesi), una parta di Furiani mughja a so ostilità. Hè creata a pagina Facebook Pour le retour du Sò Elli à Furiani è in tribuna Est a canzona hè ripigliata da u publicu.

Ne cunniscite canzone corse capace di mubilizà ghjente cusì ?


L'affare di a supressione di "Sò elli" face un scandalu è mubilizeghja l'accaniti. In fine di contu, u tube di L'Arcusgi face u so ritornu in Furiani.

Di settembre di u 2015, "Sò elli" si ritrova in a selezzione di e canzone corse scelte per l'inaugurazione di L'Alboru in Bastia. Sò I Chjami Aghjalesi chì ne facenu a ripresa. Ne tremanu sempre avà i muri di u centru culturale.


Ma a storia di "Sò elli" ùn s'arresta micca cusì. Cosa piuttostu rara, a canzona franca u mare è e fruntiere. Ùn a sapiate forse micca, ma esiste una versione "metal", cantata da un gruppu sardu chjamatu "Kuntra".

Quessa, ci scambia appena di ciò ch'è no avemu l'abitutine di sente in Corsica :


Pigliati què, Patrick Fiori.


Un'altra versione escerà in u dischettu "L'Arcusgi di Pasquale" in u 2005. Cù un'intruduzzione di... Michel Rocard. Eh iè ! Si tratta di u so famosu discorsu à l'Assemblée Nationale, quand'ellu era primu ministru (dapoi ùn avemu più trovu un omu puliticu francese chì ci capisce qualcosa in Corsica).


Canzona di stadiu, d'omi barbuti è azezi, rìtimu militare, ok quessa l'avemu. Ci manca quantunque qualcosa. Una voce feminile, nò ? Ma ancu quessa l'avemu. Tocca à u gruppu "In Via" (nunda à chì vede cun Via Notte) di prupone un'altra versione, pop è orìginale :


Philippe Guerrini : "ci tocca à invintà oghje d’altre forme di resistenza"

Casca bè, u capimachja di u gruppu si chjama Philippe Guerrini. Hè quellu chì pichja nant'à a batteria. Hè ellu dinù chì hà scrittu e parolle di "Sò Elli".

Allora li avemu postu qualchì dumanda.

"Sò elli" hà 25 anni... ma cunniscite a storia di sta canzona ?

Site voi chì avete scrittu e parolle di Sò Elli. Cumu hè nata sta canzona ?

À l’iniziu c’era… una meludia cumposta da u cantadore di u gruppu l’Arcusgi. M’hà dumandatu di scrive e parulle. In sta canzona aghju vulsutu salutà i figlioli di l’armata di l’ombra. Aghju scrittu pensendu à tutti i cumbattenti incamisgiati, acelli di e notte turchine, chì per piglià a difesa di u so populu inghjuliatu è nigatu da u fattu culuniale avianu fattu a scelta di a rivolta è di a lotta armata.

Aviu sempre à mente i sacrifizii di Ghjuvan Battista Acquaviva, di Stefanu Cardi, è di tutti quelli chì ghjeranu stati feriti o chì avianu passatu anni è anni di prigione in e cellule francese. Ghjeramu in l’annati novanta, epica inturbidita da e staccature à l’ingrentu di u muvimentu naziunale. A sviata è l’infracichera di parechji capimachja di u Fronte, allusingati da u soldu è assitati di putere, deddenu nascita à parechje urganizazione clandestine. È m'hè parsu tandu chì ghjera impurtentissimu di mette in davanti i valori di l’omini è di e donne corse impignati in una lotta pulitica schietta, pronti à sacrificà a so vita o a so libertà per custruisce una sucetà corsa di parità è di spartera à prò di i più disgraziati di stu paese. « Figlioli di stu sole chì piccia e cuscenze » in referenza à stu populu di u sole caru à Pablo Neruda. A resistenza di i populi contr’à tutti i fascismi in lu mondu sanu.

Eppo c’era sempre à fiancu à mè a bandera rossa di i guerilleros cubani Fidel è u Cè chì avianu lampatu in mare a dittatura di Battista è di l’americani : « Avec leurs barbes noires, leurs fusils démodés, leurs treillis délavés comme drapeaux d’espoir, les guerilleros. »(Jean Ferrat) Eccu u spiritu di « Sò elli ».

Hè diventata una canzona pupulare assai, sopr'à tuttu per via di u Sporting. Chì effettu vi face ?

U fattu ch’ella sia duvintata una canzona populare mi garba assai ! Ch’ella sia cantata da i sustenidori di u Sporting ùn mi scumoda manc’appena. Vole dì chì a fiaccula di a resistenza campa sempre in a cuscenza di a nostra ghjuventù. Ma sti giovani sustenidori ùn ponu cunnosce a storia è u cuntestu di stu cantu indiatu.

In fatti ùn hè mai statu scrittu per ghjucadori di ballò chì digià techji è tratechji si primureghjanu di e so prime di trasferimentu è si n’impippanu di a lotta di liberazione naziunale è suciale, ancu puru s’elli ghjocanu in a squadra di Bastia ch’eu aghju sempre sustinuta… Infine sin’à a strage di Furiani. Senza entre in i particulari ci hè stata una manipulazione di certi capizzoni « naziunalisti » chì avianu ripigliatu tandu l’affari di u Sporting in manu, per ùn dì di più, è chì senza vergogna alcuna si sò ghjuvati di « Sò elli » per piattà sottu à a mascara di sta canzona è di ciò ch’ella significheghja u visu scuru di i so intaressi miseri.

Oghje a cantate sempre sta canzona, cù u vostru gruppu "In Via". Ma ci sò assai cose chì anu cambiatu in 25 anni. Chì sguardu purtate nant'à tuttu què ?

Incù u gruppu In Via avemu avutu a brama d’accuncià « Sò elli » a modu nostru, in un stilu pop rock, per dalli un soffiu novu. M’era piaciuta assai a versione di i « Chjami aghjalesi » per l’apertura di l’Alb’oru. Cantu guerrieru purtatu da voce maschile, bellissime, ma incù una voce feminile, sussurata o putente avemu vulsutu dà un’altra andatura à stu testu dendulli una sensibilità è una forza nova è assirinata. Di sicura in vinti cinqu’anni i tempi sò scambiati, ma oghje più chè mai u mondu viaghja à capu inghjò.

U capitalismu internaziunale, l’Auropa di i predaghji è di i scrucconi, u fascismu di u guvernu francese, a negazione di i diritti suciali acquistati da e lotte di l’operai, a repressione è a viulenza di a pulizza contr’à a ghjuventù, u periculu di a crescita d’organizazione razziste identitarie in Corsica, ci dicenu chì ci vole à parseguisce a resistenza populare. A cultura puderia esse l’unu di l’arnesi d’una presa di cuscenza è di trasfurmazione di a sucetà in leia incù u sviluppu di a cuscenza citatina.

U fiascu tremendu di i muvimenti armati troppu spessu duvintati i bracci assassini d’interessi maffiosi c’indettanu chì ci tocca à invintà oghje d’altre forme di resistenza. Vinti quattr’anni fà a strage di Furiani sottulineava u sprufundamentu di tutti i nostri miti è di tutte e nostre certezze.

Tandu oghje piuttostu chì « Sò elli » tocca à noi di pruvà à custruisce una Corsica appaciata è un avvene cumunu è fiuritu per i nostri figlioli. È a canzona firmerà forse per ciò ch’ella hè : un innu testimoniu dedicatu à i cumbattenti d’onore !

"Sò elli" hà 25 anni... ma cunniscite a storia di sta canzona ?

Seguitate u gruppu In Via nant'à a so pagina Facebook

u 15 di Ghjugnu 2016


Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta