Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

U dibattitu à seguita

S'hè infine parlatu (appena) di prugrammi in u dibattitu di e municipali bastiacce nant'à Via Stella. S'è vo l'avete mancatu, eccu a videò.



U dibattitu à seguita
À u cuntrariu di i dibattiti portivechjacci è aiaccini, s'hè cummentatu assai u dibattitu nant'à twitter (cù u hashtag #DebatBastia), è si ne parlerà torna assai sin'à u 30 marzu.

I candidati anu spiegatu e so pusizioni durante più d'un'ora è mezu, da a creazione di u portu di a Carbonite à u finanzamentu di u zénith di Jean-François Baccarelli.

D'altronde una grande parte di u dibattitu hè stata cunsacrata à stu portu. Di quantu serà u so costu ? U so finanzamentu ? L'impattu nant'à l'ambiu, nant'à e spiage di A Rinella, di a Marana è di u stagnu di Chjurlinu ? Un prugettu cusì impurtante meriterebbe un dibattitu sanu à ellu stessu, ma ci vulteremu più tardi.

In quant'à l'allianze à u segondu giru, nunda di nova. François Tatti hè statu chjaru cù Jean Zuccarelli : "vous êtes seul, et vous le resterez parce que moi je n'ai plus rien à voir avec vous (...) l'avenir ne se construira pas avec des exclusives".

È à a dumanda di Zuccarelli "Vous allez tourner le dos à ce que vous disent les Bastiais ?", Tatti di risponde : "Je pense que les Bastiais, ça fait longtemps que vous leur avez tourné le dos."

Tutti l'altri candidati elli anu parlatu d'allianza pussibule nant'à un prugramma.

Prussimu elementu di risposta : dumenica sera.

Eccu a videò quì sottu :

Dibattitu di u primu giru di e municipali in Bastia nant'à Via Stella


u 20 di Marzu 2014



1.mandatu da 22-10 u 20/03/2014 13:46
spiage hè una parola taliana, in corsu si dice piaghja

2.mandatu da henry smart u 20/03/2014 14:41
per me serebbe piuttostu " a plage" chi piaghja ha un antru sensu.
finalamente a rinella ( da rena) basta !

3.mandatu da simu freschi u 20/03/2014 21:38
vechju è eternu dibattitu quellu di "cume si dice in corsu ?". Piace pocu à A Piazzetta chì vole piuttostu chì ognunu parli è scriva è chì ùn vole esse u locu di l'Accadèmia. Ma, allez per una volta, caschemu ind'e a trappula linguistica : a spiaggia hè taliana, iè, a plage hè francese, iè, a piaghja hè corsa ma hè "la plaine" o 22-10. Dunque ? dunque fermanu " a marina" (eh iè, hè u vechju nome), "u bor' di mare" altru francesisimu, a batticcia (vechju anch'ellu), ancu u rinaghju pò andà (quand'ella hè rena, u cutulaghju hè più difficiule). Anderà per sta sera. Pensate piuttostu à vutà tutti bè pè l'avvene di a Corsica

4.mandatu da J G u 21/03/2014 07:04
avanti,
ci ne andavamu a u mare nantu a à rena o a u fiume nantu a i scogli quand'ellu facia troppu callu e basta !

5.mandatu da J G u 21/03/2014 08:21
Cio co aghju ritenutu di stu dibattitu hé chi tutti i canditati hanu idée pusitive , chi peccatu ch"ella sia a corsa a u potere e micca l'unione di tuttu sse cumpetenze e sse volontà di fà per u megliu per Bastia

6.mandatu da J G u 21/03/2014 10:17
Cio co aghju ritenutu di stu dibattitu hé chi tutti i canditati hanu idée pusitive , e idée negative ! ! !
Ci so chi so franchi e chjari , d'altri ochi bassi , e falzi ! ! !
Ma chi peccatu ch"ella sia a corsa a u potere e micca l'unione di tuttu sse cumpetenze e sse volontà di fà per u megliu per Bastia ! ! !

7.mandatu da Dumè u 21/03/2014 10:23
Mà induv'elli sò passati i mè cummenti ? Ci n'eranu 12 e, avà, ùn ci firmanu più chi sei...

8.mandatu da Dumè u 21/03/2014 11:31
E torna !! : sei cummenti smariti dinù. Mà cosa hé què ?

9.mandatu da sasha u 21/03/2014 11:33
Prima, vuleria ringrazià "Simu freschi" d'avecci datu una traduzione di "plage" ben megliu adatta à a nostra lingua, ben chi un credu micca ch'i nostri anziani abbianu avutu u tempu d'andacci assai... . Per rivene à u dibattiti stessu, c'hé digià un prublema nant' a i sundagi (sundaghji ?). Tutti i candidati so' d'accordu (per una volta !) per di' ch'elli un riflettenu micca d'u tuttu a realità di l'intenzioni di votu d'i bastiacci. Cio' chi sott'intende chi ognunu d'i candidati averia assai di più elettori che previstu, un si sà micca cume anu fattu u so' contu. Dopu si parla di u portu di l'arinella chi secondu Zucca seria "une opportunié touristique", eu un vecu micca cume hé pussibule di "ritene" qualchi turistu in Bastia s'elli arrivanu à a surtita di a cità, ind'un locu goffu chi i cunduce direttamente versu u sudu di l'isula passendu per tutte e z.i. "puzziche" chi li deranu (cume ghjé digià u casu) una maghjina disastrosa di a nostra bella cità. Tuttu ghjé fattu in Bastia per falli scappà e fendu 'ssu novu portu, fughjeranu ancu di più in furia. Feghju a seguita e riveneraghju forse più tardi.

10.mandatu da henry smart u 21/03/2014 14:55
Infine s'o aghju capitu be, dumane u bastiacciu ( u parla) un c. unnescera più una o parechje parolle per dì a "plage" . ne a marina, ne a batticcia, ne u renaghju... forse sera veolia land " erbamarinamorta"
Quantunque in stu dibbattitu, aldilà di e zuccarelate, a quistione di u portu mi stuzzica ! un a so s'ellu ci vole à crede à Gilles ? mi pare piuttostu chi a strategia he di un fa paura à quelli chi averebbenu l'interessi cu stu portu, tuttu fendu crede chi ci serebbe podassi oppusizione, da un perde certi naziunalisti.
Simoni pare sinceru nant' à stu puntu. ( è nant'à l'altri dinu)
Ma e campagne c'impediscinu di vede ci chjaru di volte !!

11.mandatu da sasha u 21/03/2014 15:13
Allora, avà chi aghju guardatu tuttu i dibattitu, cio' chi risorte ghjé chi Jean-Jean ùn'averia micca da sorte 'ssa volta perchè ùn'ha nisun argumentu e tutti l'altri l'anu "manghjatu" à cumincià per Tatti chi sà di cio' ch'ellu parla e chi cunosce bè i conti di a meria e di a cab. Baccarelli (u tintu) parte di un bon sentimentu economicu e suciale e ghjé u solu chi averia da sustene Zucca à u secondu giru. In quant'all'altri s'opponenu tutti a pocu pressu contr'à Jean. So' stati pochi (Eric Simoni) à cundannà l'impiantu d'un novu portu à l'Arinella, strughjendu l'ultima marina bastiaccia anch'ella sacrificata à un interessu sicuramente micca cumunu... mancu Baccarelli, purtantu difenditore accanitu e unicu veru ripresentente di l'ecologia ùn s'hé offesu di 'ssu statu di fatti. U più offensivu m'hé parsu Tatti, forse perchè à cunosce longa nant'à a pulitica di a manca ind'a nostra cità. Simeoni, serenu e cunfidente, ha dinunciatu qualchi problemi di gestione di a cab notamente e u costu di u pruhjettu di u novu portu. Milani hé statu anch'ellu abbastanza cunvincente nant'à e priurità economiche di Bastia e u bisognu di ridà fiatu à i nostri cumerci e intraprese assuffucati da e tasse. Infine, videremu à chi latu tutti 'ssi candidati di l'oposizione si metteranu à u secondu giru. Nimu ùn'ha vugliutu spremesi nant'à 'ssu puntu fora che Simoni chi ha cunvenutu di "dà" i so voti à Simeoni. Avà videremu dumenica prossima per l'altri...

12.mandatu da simu freschi u 21/03/2014 16:18
d'accordu cun tè sasha nunda à dì di più per avà

13.mandatu da bonna avantura u 22/03/2014 22:36
Videremu infine dumenica sera so ch'ellu né sera ;

14.mandatu da henry smart u 25/03/2014 13:06
Ava aspettemu a macagna nant'à u pattu simeoni-tatti- milani.
Dopu à a moglia di Bartoli, e cacciate di Riolacci, eccu u pattu di u n'importa che !!!

15.mandatu da O CORSU RIFLETTI u 25/03/2014 14:49
Aspettavamu un’unione di Simeoni-Simoni-Tatti-Milani per u ciambiamentu. I posti in funzione di i risultati di u primu giru.

16.mandatu da tont''e finu u 26/03/2014 06:17
E chi ci vulià a fà ? Aspetta torna un altrà occasione ? Dà passeghju a Zucca’ per mezzu seculu ?
Un hanu da stà a bocca aperta, sei annate basteranu à rifà di Bastia u pistellu di l’opinione.
Iè, u gambit di i « duri » ghjè opera amara mà ghjuvevule.
Se ci vole a pate u musu strumbuchjatu di parangoni di virtù chjosi in citadelle di purezze...
Di poi u tempu che li sò azezzi !

17.mandatu da circinelludiguagnenativupèliguagnesusosanguaversatu u 26/03/2014 12:58
... in Aiacciu sò i muderatu ch'ùn hanu micca troppu vulsutu fà l'unioni cù renucci...
stranu... ch'in Bastia i listessi hanu fattu l'unioni cù dritta è manca è senza CL

18.mandatu da Corsica-Italia u 01/04/2014 19:45
L'unico modo per salvare la "lingua còrsa" è imparare l'italiano, invece di contestare l'uso di "spiage" (in italiano si dice spiagge): la francesizzazione ha fatto gravi danni, ormai non sapete più dove usare le doppie cononanti e le usate quando non vanno (ad esempio micca).

19.mandatu da acquaviva u 02/04/2014 14:31
hai dettu tuttu: francia fora di corsica e alleanza cu l'italia a livellu culturale e economicu(lascemu u puliticu fora so i francesi chi pensanu chi u puliticu spazza u culturale)cume tu dici francia=danni incridibili.

20.mandatu da O CORSU RIFLETTI u 02/04/2014 18:46
À « Corsica-Italia » : imparà u talianu, di sicuru ma u sistema di scrittura corsa seguita lege propie legate à a funulugia è ancu à radiche latine non solu taliane. « Micca » per esempiu si scrive cun duie c perchè si prununzia [k] invece chì per « un’amica » si sente [amiga]. Spiagge cun duie g perchè ? Hè cum’è per a parolla lege perchè in talianu duie g allora chì in latinu ùn ci n’hè chè una.

À Acquaviva : « Francia fora di Corsica » : nò.
« Alleanza cù l'Italia à livellu culturale è ecunomicu »: d’accunsentu per rinfurzà e rilazione culturale è ecunomiche.


21.mandatu da acquaviva u 03/04/2014 10:54
PERCHE FRANCIA FORA INNO POI SPIEGA?UN PENSU MICA CHE TU SI CUMMUNISTU?PER I TO SVILUPPI NANTA MICA UN SO MANCA APPENA CUNVINTU E PER SPIAGGE E LEGGE RIFERISCETI A CIO CH'ELLU DICIA CORSICAITALIA :S'HE T'UN DOPPI E CUNSONANTE TRASFERISCI L'ACCENTU TONICU NANTU A PRIMA SILLABA E CAMBI A PRUNUNZIA.CIO CHI MI RALLEGRA E CHI SIMU ESCIUTI DI L'INTUSSICAZIONE CULUNIALE PROFRANCESE E ANTI ITALIANA CHI CI VULIA TAGLIA PER SEMPRE DI I NOSTRI FRATELLI E CHE OGHJE PUDEMMU DISCORRE SENZA L'ANATEMI DI A PULIZIA PULITICA FRANCESE RAPRESENTATA IN PRIMA LINEA DA U PCF E I SO CUMISSARI PULITICHI TRADITORI DI U POPULU CORSU E DI A SO STORIA.VERU CHE A SO PATRIA ERA L'URSS CAPITALE DI L'INTERNAZIUNALE CRIMINALE CUMMUNISTA.

Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta