Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

U fan club Marina Raibaldi



U fan club Marina Raibaldi
Marina Raibaldi hè siguramente a più bona ragione di fidighjà à Corsica Sera.

Una bella capirossa chì parla corsu cun l'accentu cruatu è chì vi dice chì dumane hà da fà bellu tempu è 26 gradi in Bustanicu è 25 in Peru Casevechje, ùn hè megliu ch'è di vede à Jean-Vitus chì vi parla di u PEI è di Camille de Rocca Serra ?

A dice ella stessa ch'ella hà sempre avutu a primura di parlà corsu à a televisiò : "A minima di e cose quand'è vo ghjunghjite hè d'amparà a lingua è di parlalla. Hè una forma di rispettu. Site ricevutu, allora ci vole à amparà a lingua."

Per cunnosce megliu à Marina Raibaldi, pudete ascultà l'emissione Palisà nant'à u situ d'Alta Frequenza.

Serete surpresu d'amparà chì studiente era una militante indipendentista cruata indiata chì hà ricusatu di cantà l'innu iuguslavu davanti à u dittatore Tito. Li hà custatu qualchì ghjornu di prigiò...

Nunda ch'è per quessa, forza Marina !

u 20 di Ghjugnu 2008
U Sgaiuffu



1.mandatu da estrimei u 20/06/2008 08:28
perche un ci n'he micca unu per Statuto ? chi ella dinnu ha un accentu , e chi piglia un gran piace a ...... struppià tutti nomi corsi.

2.mandatu da Antò u 20/06/2008 10:52
Ghjè una bell'imagine di l'integrazione in Corsica. Estrimei hà ragiò, i nostri nomi sò assai struppiati, per esempiu à a radio quand'elli ci sò animatori o allora e publicità nant'à un locu corsu, è à a televisione ùn ne parlemu! (sopratuttu in corsica sera) i nostri nomi sò sempre struppiati o francisati.

3.mandatu da Petru-Anghjulu u 20/06/2008 12:26
Parla francese dino quessa donna ?

4.mandatu da estrimei u 20/06/2008 13:14
un aghju statu a sente che una piccula parte di a so discursata e apprezieghju assai so ch'ella a dettu : quand'omu ghjunghje 'nu un Paese si deve marcà rispettu a a ghjente di u locu e amparà e parlà a so lingua he una prova di rispettu.
si tutti i ghjunghjidicci facianu cusi ,a nostra lingua si purteria megliu e ci seria menu dispettu versu u furesteru

5.mandatu da Bacalà Per'Corsica u 20/06/2008 20:35
ùn hè megliu ch'è di vede à Jean-Vitus chì vi parla di u PEI è di Camille de Rocca Serra ?


Podassi, ma in lu tantu, una piazza chi rivene a una o un Corsu he pigliata da una stragnera. voi parlete d'integrazion ? cumu si po fa l'integrazioni in un paese u induvsuttomessu a a Francità ? induve he a Corsisazioni di l'impieghi ? cumu s'ellu bastessi chi tutti i stragneri, compresi i Francesi, si metissinu a parla Corsu per chi l'affari di u populu Corsu s'arragnhjessi ? Una picula precizioni : Marina un si tachjama piu Raibaldi parchi a divorziarti, ma si vede chi tene une nome Corsu po sempre serve, cume si dice in Francese, c'est un faire-valoir.

6.mandatu da Tux u 20/06/2008 22:52
Avà a rispettu da veru!

7.mandatu da estrimei u 21/06/2008 09:57
a Bacalà Per'Corsica ,
si i strangeri si mettianu a parlà corsu, vuleria di ch'elli so cuscenti ch'elli so 'nu un Paese chi un he micca u soiu e ch'elli so rispettuosi di stu fattu. Vuleria di ,dinnu, chi per avè un impieggu inde noi ci'uleria a parlà corsu . in poche parulle vuleria di chi un averiamu che una cosa a fà :piglià in contu a nostra Nazione e circà eletti degni chi un averianu che un scopu a nostra Nazione e u so Populu.
he un sognu? eu so cunvintu ch'o ci puderiamu ghjunghje , ma per quessa ci 'uleria chi tutti i corsi- parlu di naziunali - campessinu cumme militanti di u nostru Paese e micca cumme vtopi fammiti chi si sciaccanu tuttu so chi li casca e chi un so mai tecchji.

8.mandatu da Babbone natale u 04/02/2009 15:28
éu pensu chi parlà corsu in questu paese hé una cosa chi deverebb'esse nurmale. E alora, in inghelerra chi si parla, francese o inflese ??? ^^
Di una atra parte un vegu micca cio ch'ellu ha à vede di parlà corsu incu u rispettu à stu paese ? per un cità cà a Francia si vede che benchi a lingua ufficiale sia u francese, é hè nurmale, é un hè micca perquessa ch'i a sterpaccia stragnera rispetta di piu stu paese. alora perche in corsica ne seria altramente ??
Fin'à tantu tuttu u mondu vulia esse corsu, tuttu u mondu (parlendu per a pinzutaria di a creazzione chi scala qui) avia una parentella corsa alluntannata fecendu chi tutta sta terpaccia sareia piu corsa cà i corsi elli stessi (ohimè !), é forza é di custatà chi dapoi un certu tempu a cursisazione di l'impieghi rivene in furia. eu pensu chi hè perquessa chi a pinzutaria si mette a parlà corsu, sopprattuttu per pude ghjustifica ch'elli hanu be a so piazza in stu paese e sopprattuttu di paura di esse messi fora. Sta affare di lingua a me mi face pensà chi a una certa epuca ci eranu pocu i pinzuttacci chi si facivanu incartà à i STC di paura chi un saltassinu micca viture o case. per me a lingua hè una affare, mas u veru prubleme hè : A quandu ha messa un valu da i naziunalisti di una vera strategia pulitica annanta u terrenu di cursisazione di l'iimpieghi ? indua do raggio a Bacalà Per'Corsica hè vera, i stragneri devenu passa dopu i corsi, é u fattu ch'elli porebbenu essi "bravi" un hè micca quessu u problemu, u prublemu hè PULUTICU.

9.mandatu da Piratella u 04/02/2009 19:41

Per risponde à Petru Anghjulu, Marina parla sei lingue !

Pè u restu, ùn mi ricunnoscu in certi discorsi ch'èùn sò altru chè "razzisti", mi scusu o baccalà è babbone natale!
Megliu una Marina chì s'impegna è s'integra in a vita di a Corsica chè certi "Corsi" vergugnosi è pocu primurosi di a so cultura o ancu di u so paese...un pudemu alzà muri ingiru à l'isula, simu mischiati è seremu di più in più mischiati .

10.mandatu da fratellu ficatellu u 04/02/2009 20:52
D'acunsentu incu' tè o Piratella ! Megliu : Simu ancu mischiati trà di noi !
Pè u restu... Fà casu à un fatti taglià i capelli dà certi, u ghornu di l'indipendenza...

11.mandatu da Donna Ginetta u 07/02/2009 05:07
Attene o ghjente, cumu si po parlà d'integrazione postu chi a nosca lingua un e mica ufficiale ? :- 0

Parche serebe omu razistu per dumanda a cursisazione di l'impieghi ?
Alora ci voleria ancu a tassa di razisti u sindicatu corsu STC ?

Ci vole a dila franchu Marina Raibaldi puglia una piaza à corsi e basta (pudete suprime stu messagiu se un vi carba).

E nurmale che i corsi sianu i primu servuti ind'è elli cume si face in naltro. E ancu se certi corsi so GROSSI manghja merda. parchi se voi partite da u vostru principiu alora ci voleria a mette da parte a u menu a metta di tutti quelli chi vanu a vuta per u clan. E sapete chi u clan dapoi anni e anni si ne caca a tapu di a lingua di a cultura corsa é ancu di a tarra corsa. A a fine chi vi restaria cumu corsi, volu di di corsi "bravi" ? E in casu di corsica indipendente, cume avete da fa ?

E po una cosa : voi l'avete dighja vista assai a Marina Raibaldi in carrughju a difende a lingua corsa ?

Babbone natale a ragione. U prublemu di a corsica he puliticu un he mica un prublemu sentimentale.
Incu u core é i "bobo" (eu dighu i conni) daretu, a corsica sa da ritruva lestru grentu a un muru.

Andate puru a vede in Kanaky o u Marocu induva a lege di u statu so stritte incu i stragneri : per esempiu un si po micca cudda un interpresa senza avè un "associé" lucale e senza "embaucher" travagliadori lucali in priorita. Tandu qui induca so i "bobo" per crida a u razismu ??

bona notte.

12.mandatu da Ziu Dumè u 07/02/2009 09:56
Marina Raibaldi l'hà fatta a dimarchja d'amparà u corsu malgradu l'assenza d'ufficialità. Cunoscu tanti Corsi chì di a lingua si n'impippanu. Anu elli una visione etnicista di l'identità. Hè dinù quella di u STC. PEr contu meiu, ùn sò micca per una cursisazione di l'impieghi à l'usu clientelistu di Zuccarelli. Sò piuttostu à favore di a furmazione di a ghjuventù è a cursufunisazione di l'impieghi. Hè una visione più dinamica. Altrimente, s'ellu basta à esse natu quì per avè una priurità, sparisce u fundamentu naziunale di a rivendicazione pulitica. In Valenciennes, quandu Toyota s'hè stallata, anu impiegatu sopratuttu ghjente lucale. Ùn sò micca naziunalisti i Chtis?
Allora l'impieghi per i Corsi, hè una bona ma l'impieghi per Corsi qualificati è cursofoni, hè ancu megliu. Quandu hè chì u STC francherà stu passu qualitativu?

13.mandatu da estrimei u 07/02/2009 12:14
chi bellu cuntrastu nant'a sta pagina! vogliu ringrazià a piazzetta , chi lascia scrive a ognunu u so parè . per mè u razzisimu he di impedisce di scrive sò ch'omu pensa.

eu so per a cursisazione di l'impieghi , ma stu dirittu deve impone capacità e vuluntà di fà u travagliu cum'ellu si deve.

vuleria di duie parulle nantu a televisiò : si tutti l'impieggati di via stella avianu u rispettu di a lingua , e di u nostru Populu , si puderianu fà rimproveri a M.Raibaldi , ma per disgrazia, da chi ch'elli hanu vuscatu l'impieggu nepochi ingonfianu cume paoni e si mettenu a impizzutì i nostri nomi, si credenu ch'omu l'ha da a piglià per i figlioli di a ghjallina bianca

14.mandatu da Piratella u 07/02/2009 13:57
Ci tocca à esse realisti è basta.

U razzisimu hè u razzisimu, prima di a pulitica o di i discorsi ideologichi (più o menu intelligenti) ci hè l'umanità, l'essare umanu.

15.mandatu da estrimei u 07/02/2009 15:35
per rispettà a l'astri ci'ole a esse rispettatu.
per mè , u razzisimu hè suttumette l'astru per una raggiò qualunque -a razza, a religione, a cultura , ma dinù a 'nstruzzione , a richezza.....-.
so d'accunsentu per una pulitica mundiale a prò di l'omu, ma ne simu luntanu ; e un so micca i Paesi "des droits de l'Homme" chi danu e piu belle lezziò.
per contu meu u naziunalisimu, un pò esse razzisimu. si pò accettà u ghjunghjidicciu, s'ellu ci he di che sparte 'ncu ellu ma mai s'ellu risicheghja di caccia u pane a i soi

16.mandatu da Piratella u 12/02/2009 12:04
à donna ginetta

Face di più Marina Raibaldi pè a lingua aduprendula ogni ghjornu in u so mistieru à a televisiò (ciò chì si chjama "curagiu", cù a mansa di lagnuloni chì passanu u so tempu à truvà à dì, nant'à l'accentu, una parolla, u fattu ch'ella ùn hè micca corsa, ecc ecc , a salutu capu bassu eiu! ) chè quelli chì falanu in carrughju (ma pè a lingua ùn ci hè statu tante manifestazione, mi pare...) è chì cuntinueghjanu tutta a santa ghjurnata à parlà in francese. Ùn basta una baderola "Corsu ufficiale" , "corsu ubligatoriu" ci vole à praticà ogni ghjornu, tramandà à i ciucci, ecc.
Evviva Marina!

Novu cumentu :