Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

U turisimu hè l’affare di tutti. Veramente ?

Eccu a frasa scelta per a campagna publicitaria di l’ATC ch’ellu si pò leghje appena da per tuttu. Ancu quessa ci volenu fà crede…



U turisimu hè l’affare di tutti. Veramente ?
Prima, ci hè stu slogan, vechju cum’è u mondu.

Arricurdatevi e vechje campagne publicitarie cum’è « le Sida c’est l’affaire de tous » o « la propreté c'est l'affaire de tous » in l’anni 90. Per l'originalità, si pò fà megliu.

Dopu ci hè st'idea ch'elli ci volenu fà passà i capizzoni di a CTC chì in Corsica ùn si puderà campà ch'è di u turisimu. Saria una furtuna per noi, un fattore di ricchezza è di sviluppu.

Hè vera chì u turisimu hè l’affare di… quelli chì anu i so affari.

Quelli chì ci si ritrovanu sò quelli chì tenenu l’ottelli, e buatte di notte, i supermercati, e cumpagnie maritime. Per l’altri, picculi cummercianti, picculi osteriaghji, li permette di campichjà qualchì mese.

Per a magiorità di quelli chì travaglianu cum’è stagiunale, qualchì settimana di travagliu per fà u muzzu ind'è Leclerc o cum'è barman.

Dui mesi di travagliu è l'inguernu à l'ANPE, hè quessu u sviluppu di u turisimu ?

È si, prima di u turisimu, si facia un sforzu per l’educazione è a furmazione (chì a Corsica hè ultima in tuttu è sottu qualificata), a cultura, a lingua, l’ambiu, a lotta contr’à u sottu sviluppu è a puvertà, a salute…

Quessi ùn duverianu esse l'affare di tutti ?

u 29 di Lugliu 2009
u webmaestru



1.mandatu da sumenta u 29/07/2009 17:02
fà di u turismu u puntellu di u sviluppu economicu di a Corsica cuncorre à fundà a nostra sucietà nant'à l'assistanatu è u statu francese. u turismu ùn po è ùn deve micca diventà a prima forma di rivenutu di a nostr'isula.

2.mandatu da machja u 29/07/2009 18:11
E di piu, o sumenta , u Corsu un hè tantu praticu per fà cummerciu, avemu parrechje qualita ma mica quessa, e ghjè per què, che P.Paoli avia fate ghjunghje ebrei, pinsava ch'elli eranu piu capaci per u cummerciu.
Pudemu fà di u turismu, un cumplementu economicu, per certi locci, ma senza cambia, ne a natura, ne i nostru usi.
Simu cuntenti e fieri di fa vede a nostra terra a tutti l'inamurati di natura quasi salvatica e cusi viccina di u mondu "civilisatu".
Ma ci si vole u rispettu, un cambieremu per fali piacce.
Un' urganisazione e una prufessionalisazione di issu turismu hè ubligata,un si po fà n'importa chè in ogni locci.
Pigliemu l'essempiu di l'Autriche ( per u turismu); accoglienu i turisti in casa soia, ci hè a qualita, u serviziu hè bonissimu, l'accolta dinu, ma hè difesu di coglie i fiori o di lampà un pezzu di carta in terra, ci hè u rispettu.
Si piglienu calchi soldi e tutti so cuntenti.
Ma un aspettanu mica i turisti per campa, chi hanu altri rivinuti piu sfruttevule.

3.mandatu da azizume u 30/07/2009 00:48
TURISIMU = PUTTANISIMU

Antoine Giorgi ùn serve à NUNDA

4.mandatu da patecca u 31/07/2009 12:41
U cimentu per tutti, hè u novu prugramma di Silvio Berlusconi...

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/una-cascata-di-cemento/2105490&ref=hpsp

5.mandatu da machja u 01/08/2009 10:30
U n c'hè tanti risposti, mi pare che u turismu cum'elu hè praticatu cunvene a a magiurita di i corsi ?
Femu un Monaco "bis" o Las Vegas, chi simu piu forti per i ghjocci di soldi.

6.mandatu da filidatu u 01/08/2009 16:22
u peghju cù u turisimu cum'ellu hè praticatu è vulsutu oghje hè chì noi altri corsi simu turisti permanenti

7.mandatu da estrimei u 02/08/2009 10:17
a quandu , un contu resu onestu e precisu di so ch'ellu ci face gualagnà , e di tuttu cio ch'ellu ci face perde ?
u peghju so quelli chi si vincenu dui solli e chi un volenu capì ch'ella he , ancu quessa , una manera di suttumettelli o di sciaccalli fora

8.mandatu da Forza u 03/08/2009 00:04
E sicura dinnu che u turismu a cuntribuitu a fa cambia a mantalita di i Corsi.
L'estate ghjuntu, c'e una tale frenezia che noi Corsi chi stemu qui, tutta l'annata, un cuntemu piu per nulla !
Un c'e occhji che per u ghjunghjidiciu !
E vera o Estrimei, che un bilanciu di sta situazione, pudarebbe permete si sape quantu so i turisti chi si so arreti in Corsica, anu cumpratu terrenni, etc..., etc...
Certi Corsi a sapemu so suldaghji ! U turismu chi pudaria esse un appuntu intelligente cumu a spieghe be machja c'a guastatu un bellu pezzu di a nostra serenita.

9.mandatu da machja u 03/08/2009 09:41
U bilanciu hè prestu fattu; case a 500 euri a settimane, ripasti in certi locci, chi si dicenu "osteria" ,( duie fette di salamu, o di prisuttu merzu , duie pumate, e un pezzu di casgiu, chi vene di marsiglia) pagatti 50 euri, u serviziu e l'accolta u n'hè parlemu!
Tuttu quessu senza dicchjarale a e cuntribuzione, eccu cume isse corsi suldaghji facenu u turismu.
Ma quessu hè u turismu di a miseria, a Corsica un guadagna nulla.
I soldi un facenu che passa, e voltanu in francia per via d'isse squadre agro-alimentarie.
Ghjè un turismu arrubaticciu, per i turisti in primu e per noi i corsi chi pagemu u prezzu forte cume elli.

Issu turismu hè a morte di u nostru paese, a sapemu, ma un ci hè a vogliu di cambia.

10.mandatu da Forza u 04/08/2009 17:48
O machja ! Custi parli a partitu presu !
Eu vulia simpliciamente di, cume pensu che estrimei a pense, che un bilanciu chi saria fattu sopra a parrechj'anni, ci daria a partita pusitiva e negativa di tutti si sbarcamenti turistichi.

11.mandatu da sumenta u 05/08/2009 11:03
u bilanciu ùn po mustrà che una cosa: u turisimu ùn hè micca utilizatu cumu ellu duverebbe esse lu. l'esempii so numerosi chì mostranu a ghjente in vacanze ind'è noi è chì ùn cuntribuisce micca à l'ecunumia. trà quelli chì venenu e vitture carche di roba, quelli chì facenu u giru di a corsica in camping car senza cumprà o fà usu di i stabilimenti specializati è quelli chì si sciaccanu un panini à quatru...simu belli! accant'à que, ci so i "turisti" furtunati chì scambianu a manu à colpi di soldi, chì si cumpranu case è terreni, senza piglià in contu u locu, a cultura è u populu in giru. a pulitica turistica deve scambia per esse infine adattata à nostra isula. mà cù i dui capimachji di a CTC cumu femu? feghjanu in primu i so interessi persunale. quessi qui ùn hanu piu una goccia di sangue corsu...

12.mandatu da paillote-men u 05/08/2009 15:39
o ma basta,


u turismu e l'affare di tutti ....iè

u nostru ministru ha dettu , chi oghje, e paillotte ponu sta quante la li parè ....avvemu fattu resistenza , avemu vinti .....simi i piu forti

....olele olala , l'avemu dumandatu , l' avemu avutu , olele olala ...

ps camillou ti basgjemu forte

13.mandatu da Culomba u 06/08/2009 07:09

U focu sì, ch'è l'affare di tutti, ma...hè un'antra canzona

14.mandatu da vinz_della_conca u 08/08/2009 11:08
Eri sera, cullendu in Sagone, so ghjuntu a "plein soleil" : aghju resu e mi n'he so andatu in lettu a pruva di dorme.

15.mandatu da Culomba u 08/08/2009 12:30
Evviva! avà esiste a visita virtuale di a Corsica! Ci vole à incuragisce i turisti à visità cusì
(è mandà ci i soldi...quantunque! LOL)

16.mandatu da Elvira u 08/08/2009 13:42
ooh ma cheta! ghjè una spassighjata pà pumataghji tranchji quissa! avali turistacci panzuti ùn ci n'hè più! via ferrata è parcorsi avvintura, basta à fà li allegri cum'è pichji è magri cum'è cucchi...

17.mandatu da Elvira u 08/08/2009 16:54
innò! scuseti! sò cuntenti cum'è cucchi è magri cum'è chjoda sti vituperi! LOL

18.mandatu da A Bastiaccia di a piazza Santu Niculà u 08/08/2009 17:48
Sarrebbe ora ch'elli partissinu tutti sti vagabondi chi ùn so qui che per u sole e imbrutta a rena e u nostru mare!

Tutti sti scalati dà sapè induve,tutti sti pidocchji si piglianu per i ré di i magasini induv'elli si pientanu e ci vole da scumbate per andà a fà due corse!

Tutta sta mansa di rimiti bene qui a faci vede i so tatouages e a so scimidà!

So peghju che i peghji "mendiants" si chjinanu in terra per manghja e beie a so bierra,chi in piu d'esse cloche so dinò briagoni!

Ghje una vergogna che i Corsi appianu dà suppurtà stu brutissimu spetaculu torna assai!

Nanta à piazza Santu Niculà sò tutti stracquati in terra nanta u monumentu di i morti e s'imbriagheghjanu e ci facenu sente e so rise sceme!

Ma tuttu quessu ùn hé nunda in cumparazzione cùn tutti sti pinzudi chi travaglianu nù l'admistrazione e nù e grande imprese e chi ci trattanu cume servi!Sé no i lascemu fà c'hannu dà lampà fora!

Ci vole dinò a parlà di sti corsi di u cuntinente chi hannu una casaccia in Corsica e chi n'hé pruffitanu per fà i s'affari e guadagnissi una pocca di soli cù i s'amichi (so tutti amichi quand'elli paganu!) scalati dà u cuntinente a dorme a bon pattu in qualchi garasgiu appenuccia amigliuratu!

Sarrebbe ora di mette appena ordine in tutti st'affari!

19.mandatu da pinzazezu u 20/08/2009 19:42
O zitè l'aveti vistu l'"articulu" di Nadia Amar ind'è u Torche Matin di stamani??? (20 d'agustu) Un semi micca abbastanza aperti à quiddi chì affaccani ind'è no siconda à quista, è ci voli à piantà di dì "tombez Continentaux"!!!! Ma chì zucca ! Induva i buscani quiddi chì travaddani à Torche Matin?

20.mandatu da Matteo u 24/08/2009 14:22
Credo che la retorica anti-turisti stia prendendo una piega molto pericolosa: leggete qua cosa e' successo a Calvi:

http://www.corriere.it/cronache/09_agosto_24/calvi_barca_cacciato_porto_lettera_medico_e3c4a91c-9099-11de-b4d7-00144f02aabc.shtml

21.mandatu da piratella u 22/10/2009 01:51
partenu i turisti, in Aiacciu ghjughjenu i sturnelli.

Mai tranquilli...

22.mandatu da Fabien u 09/11/2009 15:15
"duie fette di salamu, o di prisuttu merzu , duie pumate, e un pezzu di casgiu, chi vene di marsiglia"

E e pumate venenu di spania, è u porcu per u prisutu è u salamu vene di u Finistere...
Quasi nunda di cio ch'è vendutu in Corsica, à i turisti d'estate cum'è à i corsi d'invernu, un vene di Corsica.


Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta