Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

Ùn ci vulerà micca à cuntà nant'à i ministri francesi per salvà a lingua corsa...

Bon d'accordu ùn hè micca un scoop. A riunione di l'eletti corsi cù e ministre di l'educazione è quella di a cultura sò state un fiascu, è ùn hè stunatu nimu.



Era dunque u grande ritornu di e riunione in Parigi per l'eletti corsi. U scontru era previstu cù Najat Vallaud-Belkacem, ministra di l'educazione naziunale, è Audrey Azoulay, ministra di a cultura è di a cummunicazione.


À u prugramma : a lingua corsa.


In quant'à sta riunione, i conti Twitter di e ministre è di u guvernu francese sò stati muti. Gattivu segnu ? Cù a ligna giacubbina (micca giacubbista) di Valls, cù i capatoghji attuali (Loi travail, Euro, terrurisimu, impupularità, presidenziale da quì à un annu...), ci vole à dì ch'ellu c'era pocu da aspettà.

D'altronde, ùn ci hè statu nisun selfie di l'eletti nustrali. Segnu ch'ellu si facia piuttostu u musu.


In fine di contu, l'unica curiosità hè venuta da u presidente di u cunsigliu generale di Corsica Suttana chì hà fattu un discorsu in corsu (davant'à e ministre)... per dì ch'ellu era contr'à a cuufficialità.



In fine di contu, chì ne pudemu ritene ? U ministeriu hà dettu ch'ellu avia da riflette nant'à un'agregazione di corsu, è cresce appena di più i mezi pè a furmazione in u primariu.

Appena legeru quand'ellu si sà chì e filere bislingue ùn crescenu micca in u segundariu, chì l'effettivi di corsu calanu (20% di i liceani solu facenu corsu...).

In quant'à a riforma di u cullegiu (messa in opera à a rientrata prussima), s'annunzia cum'è una catastrofa pè u corsu. L'intruduzzione d'una segonda lingua in quinta (nanzu si facia in quarta) annunzia una messa in cuncurenza è una calata di l'effettivi di LCC.

Per ciò chì hè di u sistema educativu, ùn si pò andà più luntanu è saria ora di passà a vitezza superiore.


In quant'à u corsu in a sucetà è in i media, ùn ne parlemu.

Pè riassume : dillusione.



Nè Manuel Valls, nè Najat Vallaud-Belkacem, nè Audrey Auzoulay ùn ci aiuteranu dunque à salvà a lingua corsa. Ùn serà mancu u casu d'Alain Juppé, di Marine Le Pen o di François Bayrou.

I soli chì ponu veramente fà qualcosa, sò i Corsi, da per elli. Amparendu, trasmettendu, impignendusi in e strutture assuciative...

L'iniziative nate sti pochi tempi mostranu chì forse, anu finita per capilla :





Ma i Corsi volenu veramente salvalla, a so lingua ?


Ùn ci vulerà micca à cuntà nant'à i ministri francesi per salvà a lingua corsa...

l'11 di Maghju 2016



1.mandatu da Ghjuvanluca u 12/05/2016 10:54
Obligu di studia (cù pari dignità) à lingua Corsa da ù primariu finu all'Università (Tutta).
Quessa pè avà, ma....ù futuru ghjè "Lingua Corsa unica lingua ufficiale".
A cuufficialità porta vantaggiu sulamente à a lingua Francese.
Cum'à fattu à Francia a fà sminticà in furia ù Corsu????
Cù a pruibizione e micca cù a cuufficialità.
Si a pulitica corsa unita, tene ferma e a vuluntà di luttà pè stu dirittu,circhendu alleanze cun l'altri populi minorizzati ,vulgendu ù sò sguardu a Brruxelles .......bellasicura ,pure Manuel Valls
"ù Prussianu" duverà arrendesi. Ghjiè una lotta in punta di dirittu!!

2.mandatu da estrimei u 13/05/2016 07:37
"Ma i Corsi volenu veramente salvalla, a so lingua ? "
eu , rispondu : innò!
per salvà una lingua ci'ole à avvecci pimura , ci'ole a tènella cara , ci'ole à adupralla e ci'ole à rispettalla .
a mez'a tutti i nemichi di a lingua ci sò , dinnù , quelli chi , à casu , l'aopranu .... e a suttumettenu , a cambianu -sciachenduci parulle frencese o taliane e pò ancu americane - per fanne un strumentu senza raiche chi un porta più l'essenza di un populu ma chi a u nome di u "multiculturalisme" ùn ghjova più a nunda .

Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta