Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

Un tsunamì in Corsica ?

L'infurmazione vene u giurnale talianu Il Corriere della Sera. Un vulcanu sottumarinu à u largu di Napuli s'hè discitatu. Puderebbe pruduce un tsunamì...



Un tsunamì in Corsica ?
U vulcanu sottumarinu si chjama u Marsili (nunda à chì vede cun l'animatore d'RCFM, ùn sò micca parenti).

Ùn vale a pena di ride, ùn hè micca un pesciu d'aprile. L'infurmazione hè data da u Corriere della Sera è hè ripigliata nant'à i siti francesi .

U vulcanu hè sempre in attività è puderia discitassi ancu dumane.

E cunsequenze di l'attività vulcànica di u Marsili sarianu di pruduce un tsunamì nant'à e coste di a Campànìa (a regione di Napuli) è a Sicilia... è dunque forse in Corsica.

Un maròsulu divastatore di vinti metri d'altura hè dunque pussibule un ghjornu ind'è noi.

Ma piuttostu ch'è di lagnacci cum'è sempre nant'à tutti i guai di a creazione chì culpiscenu a Corsica dapoi 2000 anni (in disòrdine : l'invasioni bàrbare, a grande pesta di 1348, Ponte Novu, u 5 maghju 92, Emile Zuccarelli, L'Enquête Corse, e calzette d'André Paccou...) circhemu di vede chì sò i punti pusitivi. È ci n'hè !

Prima, una precisione. Per una volta ch'ella accaderà una catastrofa, ùn si puderà più accusà nè à Ange Santini, nè à Camille de Rocca Serra, nè u PEI o u PADDUC. Nò, hè troppu faciule.

Un tsunamì di 20 metri d'altura è seranu mandate in fondu di u Mare Tirreniu tutte e villà è casacce di i pippulacci. Per una bella stonda ùn si senterà più parlà nè di Golfe di Sperone, nè di a casa di Clavier à Cala Purcina, nè d'una casa nova di Séguéla. Jean-Charles Orsucci serà tranquillu !

Megliu ch'è una nuit bleue o ch'è una manifestazione di U Levante : u tsunamì.

Un bellu pacchettu di prublemi d'urbanisimu è d'orrore architetturale seranu regulati. Voi, vi ne impippate, nò ? Avete bè qualcosa chì s'assumiglia à un paese à almenu 50 metri d'altitutine ? À u peghju, vi ne cullate in San Petrone o in Monte Cintu. L'aria hè pura è ùn risicate nunda.

Ùn si senterà più parlà non più nè di "Costà Serenà", di "Côte des Nacres" è di "Costà Vérdé", st'orrore inventate per fà piacè à l'orechje di i turisti.

I schifosi luttizzamenti sviluppati n'importa cumu u longu di a RN 193 ? Rasati in menu d'un quartu d'ora !

A BA 126 di Sulinzara è l'aviò chì ci rompenu l'arechje ? À i pesci !

Tsunamì, t'aspettemu. Noi semu pronti.

u 31 di Marzu 2010
U Sgaiuffu



1.mandatu da estrimei u 31/03/2010 10:34
piu presidenza , piun merria, a mumenti piu deputatu , voli arruinà u conte di Cala Purcina ?

2.mandatu da anto u 31/03/2010 13:57
Era ora chi Corti diventassi un portu di mare !!!

3.mandatu da Obamo u 31/03/2010 19:46

Infini! Hè ora di "Ricunquistà l'internu" : Pianu di sviluppu di a CTC in u 93, infrasata scritta da un certu ... Paulu Giacobbi.

O Pà, hè ora...di metta in opara i to idei.

Pariggi dinò diciarà : infini!! u prublemu corsu scioltu : 60 % di a pupulazioni in menu...
Evviva i tzunami!!

4.mandatu da Piratella u 31/03/2010 20:21

Iè, U MARE IN CORTI! U MARE IN CORTI!!

Ùn ci aviamu mai pensatu.

E cusì puderaghju infine studià tuttu stendu nantu à u mo battellu. A a gara di Corti, u "Bar de la Plage" serà u ben chjamatu!

Venacu ùn averà più bisognu di a so pissina, averà a so spiaghja di rena.


5.mandatu da U sgaiuffu pulinu u 01/04/2010 01:53
Dop'a Tsutone, avemu a Tsunàmi, u "rappeur corse nouvelle vague"... Un ci mancava più che què!!!

6.mandatu da So eiu u 01/04/2010 07:11
O a piazzetta, state a sente a frequenza mora è Petru Mari cu u so masai a 7h50!!!!

7.mandatu da So eiu u 01/04/2010 07:19
E ch'ellu venga puru stu tsunami

8.mandatu da ortifocu briziu u 01/04/2010 08:06
Ripresu da Jean charles Marsili stamane ind'è a so cronica,
nanzu france3 corsica è ancu Torche matin, da quì à pocu v'ete da fà maccagna voi, primu media seriu di a Corsica, da quì à pocu ùn si puderà più dì cunnarii è vi lamparete ind'a pulitica suvitendu u filu di i "mous" versus"durs".
Fate parechje dumande di subvenzione è cummenciate puru à dacci lezzione di murale!

9.mandatu da ZIU ANTO U PURCAGHIU u 01/04/2010 12:04
Hè cum'aghiu da fà éiu ? Sé i mio castagni diventanu "cocotiers",cugliraghiu e mio corné,infiné un ci piglimu micca di peura o zitté' . Doppu a u tsunami di é territurialé un mancheria più ché sa catastroffa ! !

10.mandatu da zyclon B u 01/04/2010 22:38
Si stu tsunamì ci pudia aiutà à sculunizzà u nostru paese in fendu solu 150000 vittime, forse sarebbe un bèpè u nostru paese....hhahahahahhahah !!!!

11.mandatu da mariuccia u 02/04/2010 22:21 (da un teleffuninu)
s ellu ghjunghje qui u tsunami mare in corti ci ne sara ma noi un socu micca... Ava ci vole a vede se ghjunghje primu a 2012! Basta e catastrofe...lascemu la tranquila sta natura é podasse ch ella stara zitta

12.mandatu da Matamoru u 03/04/2010 21:33
Un Tsunami pè Bastia dinù sarebbe bè, pè ssu "Carrughju Dirittu" ùn po esse che una soluzione, chi tanti Karcher pè fà pulizzia....Aiò Mare Tireniu !!! Moviti prestu....!!!

13.mandatu da Maremossu u 03/04/2010 23:12
Incu i tsunami pudemu forse vince o Ghjente.. allora ùn si po pruvucà qualchi terramoti..!!

14.mandatu da Papo u 07/04/2010 23:14
addiu pastizzo in Tizzà

Novu cumentu :