Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

U veru corsu si veste in Millet

In Corsica hè a moda di purtà a marca Millet. Veri è falsi clandestini, mittomani muntagnoli è fanatichi di u Paglia Orba, montasega citatini o campagnoli fritulosi, ùn si vede più chè di quessa.



U veru corsu si veste in Millet
Cumu ricunnosce un veru corsu in sta fine d'annata 2010 ?

Ch'ellu sia citatinu o paisanu, hà obligatoriamente una softshell di marca Millet. Cumu ? Ùn cunniscite micca a parolla "softshell" ? Hè u nome tennicu per dì "una vesta". Iè, avà si dice "softshell".

Andate à sapè perchè, hè diventata oghje u must di a moda nustrale. Qualchì annu fà, i soli chì purtavanu sta marca eranu i pumataghji nant'à u GR20 è i veri passiunati di muntagna. À l'orìgine, Millet hè una marca di sacs à dos, di scarponi è di carzette chì sèntenu u refuge, fatta pè resiste à i venti è à i freti di e cime.

Ma attenzione, micca tuttu u mondu porta Millet. I còdici vestimentarii sò chjari. Ùn truverete à nimu in Millet in e serate bobò o à u Festival du vent. Sta marca hè diventata quella di "veri corsi muderni".

Veri o falsi machjaghjoli, muntagnoli, paisani, mezi urbani, mythos di a cità chì volenu fà quelli chì anu un paese... tutti portanu sta marca chì ci vole à ricunnoscela hè di grande qualità.

Cusì si passa a moda d'oghje. À ogni categuria suciale u so codice vestimentariu, a so marca di ricunniscenza. I hooligans portanu Burberry è Stone Island, in u mezu gay di Parigi si porta assai Fred Perry... è ind'è noi u corsu mudernu semi-campagnolu hà sceltu sta marca... 100% francese.

Averia pussutu sceglie The North Face, Helly Hansen, Patagonia, Lowe Alpine o tante altre, ma nò, una marca francese.

In qualchì modu, Millet hà rimpiazzatu u Bleu de Chine. Poca bastunata ! S'ellu c'era sempre cunferenze di stampa di u Fronte, ùn ci hè dubbitu chì i clandestini purterianu tutti Millet è Meindl.

Hè luntanu u look machjaghjolu 80's è di e prime cunferenze di stampa cù i militanti vestuti di treillis kaki di l'armate è di cappuccini prestoriche fatte di mandili stracciati.

Ma quand'ellu si fideghja i prezzi praticati da Millet (nunda à menu di 200€), ci hè quantunque qualcosa di stortu. A situazione ecunomica di a Corsica hè sempre più pessima, è a moda impone di spende di più in più i so soldi.

È ancu quellu chì và à taglià e legne o à munghje e pecure deve fà a sbacca in Millet...

Ci hè qualcosa ch'ùn và in stu paese, nò ?

Rassicuratevi, si pò esse corsu, esse passiunatu di muntagna, di paese, di natura è ùn purtà nè Meindl nè softshell à 300 eurò...

u 16 di Dicembre 2010
U Sgaiuffu



1.mandatu da mamone u 16/12/2010 09:08
Dunque avà sarebbe "Millet" ,a m'amparada!! Mi diceva ,un ghjiorno un corsu chi facce i so studi in cuntinenti che i giovani corsi si vestivanu tutti cu e stesse marche ,cume cuntinente ma incu dui anni di ritardu... Sarannu tutti quelli chi facennu e "rando" ch'avarannu purtatu sta marca...Burberry sembra ,per e donne sopratuttu u segnu esternu di riescuita ,di richezza ...e mantu mercatu di Ventimiglia un si vede che "Burberry", falsi ma ci n'hé"ecossais"...coffi. Ma cio vole a anda cume tutti anche se e cose purtate so coffe ...e cusi va "l'identità corsa" ...tutti vestuti li stessu per essere "dans le vent"...

2.mandatu da Felicetu u 16/12/2010 10:07
centinaie chi si vestenu di Millet è chi collanu altu, micca in muntagna mà tratechji di droga
o figlioli, "MILLET"...

3.mandatu da Acqualacciu u 16/12/2010 10:57
Ô Sgaiuffu, mi pare chì si dice "a Paglia Orba".

4.mandatu da Guizzu u 16/12/2010 13:43
Eiu mi piace tantu a muntagna... Colu guasgi tutte e dumenicate, e Aghju equipamentu millet e altru low alpine... Un faciu micca piu u corsu che altri... Ma pè a neve e u fretu un culleraghju mai in trellit o bleu de Chine... Ghj hé vera chi he caru ma chi vulette fa ? Compru pocu a pocu

5.mandatu da U Palatinu u 16/12/2010 14:02
A moda passa. U stilu ferma.
Hè megliu di fà a moda ch'è di seguitàlla.

6.mandatu da NICOLU u 16/12/2010 16:03
in Tralonca i tutti eranu vistuti in "millet" fora di éiu cu aviu una jgiacca "casino"...

7.mandatu da corsu u 16/12/2010 16:11
millet gilles un'he micca u ghjurnalista di corsica (nutizialetu) chi sustene a alanu orsoni?

8.mandatu da anto u 16/12/2010 17:13
Hè a marca stu Millet chi sona" l'Angelus " di a Corsica .U pidocchju rifattu pruspera !

9.mandatu da Testardu u 16/12/2010 17:34
Eo ùn compru che roba è vestiti di qualità ebrea...salomon è tutte e mache americane cume North- Face o Marmot..!!

10.mandatu da U Sgaiuffu u 16/12/2010 18:09
@ Acqualacciu : l'ultima volta ch'aghju parlatu di "A Paglia Orba" à un niulincu torna appena è mi facciu minà... m'hà assiguratu chì i so antichi dicenu "U Paglia Orba".

da verificà !

amichi niulinchi, à voi di diccila...

11.mandatu da Ghjuvan matteu u 16/12/2010 22:41
Compranu tutti a vesta per anda nanta a piazza san nicula ma un so mai cullati in montagna e un ci culeranu mai

12.mandatu da TAZZACARNE u 16/12/2010 23:36
eccu....si vestenu tutti in Millet ma ùn anu mai francatu 200 metri !!!

ma per andà in discoteca "ça fait mac"

13.mandatu da Rabbi giacobbi u 17/12/2010 00:05
Allora sò capiscu bè, Millet a battutu a Napapijri?!

14.mandatu da Vivrefute u 17/12/2010 06:04
A moda passa. U stilu ferma.
Hè megliu di fà a moda ch'è di seguitàlla

Soldes

15.mandatu da SENZA NOME u 17/12/2010 18:15
A POSSU DI , eù mettu una vesta Millet , pà viaghjà in moto e in muntagna !
Una trovu micca affare megliu che quessu !


16.mandatu da Per ride u 18/12/2010 17:42
Hè capita chì à i giovani corsi, è forse ancu à parechji sustenitori di "A Piazzetta", li piace à vestesi cù e "marche". Ch'osinnò si sente messu à paragone cù "i francesi" chì sò disprezzati par via ch'elli si vestenu cù robba micca cara (si veca pà i pumataghji).

Mi pare, à mè,chì st'articulu ùn hè tantu astutu. Eiu ùn sò capace si sapè s'è quellu chì porta MILLET o MEINDL ci collanu o nò in muntagna. Ci sò chì ci collanu è po ci sò chì ùn ci collanu. Listessu pà tutti quelli chì portanu NIKE AIR o ADIDAS, forse ch'elli facenu sport forse nò.

MILLET marca 100% francese? È i treillis di u FRONTE di tandu,ùn eranu quelli di l'armata francese ? Aiò aiò, O Sgaiuffò ci forse megliu pà insantulà à unu è à l'altru.

Ma, hè intesa chì "ci hè calcosa di merzu in lu Regnu di Corsica", ma tutt'ognunu u merzu u vede in casa di u vicinu, un vicinu ch'ùn hè più un cuginu".

17.mandatu da bern u 18/12/2010 19:29
Pà muntassi a sega bisognu soldi , no !
Eiu i me vistiti , i compru in Monoprix di u Corsu Nabulio in Aiacciu che un so tantu riccu .......
Cumu fa d'altru ? !!

18.mandatu da niulinca u 18/12/2010 20:58
So d'accusentu cù "acqualacciu" si dice A Paglia Orba !

19.mandatu da lellu u 19/12/2010 23:06
so stumacatu di vede chi i corsi hannu a vergona d'esse corsu....
guardu l esempiu di i sardi, qualla in ogni paese c'he un scarpaghju e tutti portenu i scarponi fattu manu e u villutu liscu o a costa e ne so tanti fieri, quandu li dumandu ma un purtate mai jeans e meindl? mi rispondenu ma perche c'emu a veste in stranieru simu sardi ci vestimu sardu...
e u peghju e qui un paghju di scarponi su misura costa solu 150€ e un pantalone in villuttu 50€
qualla ne so fieri e qui se ti vesti cusi passi per 'un mongol' povera corsica!

20.mandatu da Pulentaghju u 20/12/2010 17:51
Dopu "Sò Corsu aghju l'autocollant" avà ci hè "Sò Corsu aghju e Meindl"

Maravigliosu di verità issu articulu, bravu ! Ah è di a marca "Napapijri" (Madonna stu nome) ùn nè parlemu..

21.mandatu da Niculaiu u 05/01/2011 04:21
Un po di storia:
Inde i tempi cerranu i vestiti "faço" e e "docksides"...doppu era a moda di i jeans "bonaventure"...
Awa putemu di chi a moda s'e cursisatta, e pensu che e megliu cusi.. L annu passatu tutti mettivanu i "napapijri", e awa, se voi avette a munetta ci vuole

22.mandatu da Niculaiu u 05/01/2011 04:28
E veste millet!.. Chi piacce! O di cula si in muntagne senzza Ave u fredu. O di montassi a sega in i loghi "branchés"..

Novu cumentu :


Seguitateci nant'à Facebook


L'articuli

Abbunatevi à a newsletter

Circà nant'à A Piazzetta