Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

I sunniacci di i Francesi in ballò

L'Euro hè dinù statu l'occasione di ramintacci i più grandi mumenti di l'Equipe de France. Eccu i ghjucatori chì anu sciappatu i sonniu di i tricolores, da Kostadinov à Eder.



Harald Schumacher

L'incarnazione perfetta di u male assolutu. U capimachja di i gattivi, u sceffu di i mullizzi, u porcu assassinu chì hà impeditu di dorme à millaie di Francesi durante anni è anni. È ci hè di chè :
- U scenariu terribule : meza finale di cuppa di u mondu 1982, a Francia hà dui buts d'avanzu nant'à l'Alemagna. Si ferà richjappà è perderà à i penaltys.
- L'agressione degna d'un macellu : Si ghjoca ottu minuti quandu u purtiere alemanu dà una spallata à Battiston chì finisce à l'ospidale. Mancu un sguardu per a so vittima è l'arbitru chì ùn dice nunda.
- L'attitutine : pruvucazione, antipatia, nisun fair play è gesti spiazzati à i sustenidori francesi. Averà sta frasa per a so vittima : "Deux dents cassées ? S'il n'y a que ça, je lui payerai les frais de dentiste."


Emil Kostadinov

Qualificazione per a cuppa di u mondu 1994, a Francia hè ultra-favurita. Ferma una partita à ghjucà in casa, un puntu solu à piglià. Cunniscite a storia : 1 à 1 à 20 segonde di a fine. Eppo un centru di Ginola (Gérard Houiller parlerà di "centre criminel"). Una ricuperazione bulgara, un ballò in i pedi di Kostadinov, una patecca sott'à a transversale à u minutu 90 pè un'eliminazione storica. Hè nata una legenda.


Marco Materazzi

2006, era a cuppa di u mondu di Zizou. U numeru 10 francese duvia finisce a so carriera cù una finale è un trionfu nant'à i Champs Elysées. Ma nò, in faccia c'era Marco Materazzi chì hà riesciutu à annerbà à Zidane. Una capata dopu, u sognu si n'era vulatu.

Spohus Nielsen

Recordman di rete marcate contr'à a Francia. U danese n'hà messu dece in una partita persa 17 à 1 durante i ghjochi olimpichi in u 1908.
I sunniacci di i Francesi in ballò

Charalambos "Pambos" Pittas

Più nimu s'arricorda di stu ghjucadore di l'Apollon Limassol. U so mumentu di gloria venerà durante l'eliminatorii di a cuppa di u mondu. A Francia ghjoca contr'à a piccula squadra di Cipru d'ottobre di l'88. Dop'avè marcatu a prima rete cun Xuereb, i Francesi s'infanganu. Finiscenu per pigliane unu (un penalty à 12 minuti di a fine marcatu da Pittas) chì serà sinònimu di crisa maiò è di traversata di u disertu.
I sunniacci di i Francesi in ballò

Angelos Charisteas

Campione d'Auropa in titulu, a Francia si presenta à l'Euro 2004 cù a certezza di manghjassi tutti i so avversarii. Sopr'à tuttu a Grecia, chì ghjoca contr'à l'Equipe de France in quarti di finale. Una capata d'Angelos Charisteas dopu, si ride menu.


Eder

Tutti l'ingredienti eranu riuniti per fà di l'Euro 2016 una festa maiò bleu-blanc-rouge : un parcorsu faciule (Rumenia, Sguizzera, Albania, Irlanda di u Nordu, Islanda), un nemicu storicu vintu (l'Alemagna), un arbitragiu casanu, a furtuna di quellu chì vince à a fine è una canzona cumposta da David Guetta. I Francesi avianu digià appruntatu a vittoria finale, ma in faccia c'era un certu Eder.


l'11 di Lugliu 2016


Novu cumentu :