Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

Tradizioni di a Settimana Santa in Bastia

E tradizioni di a Settimana Santa in Corsica sò ricche assai. Eccune qualchì una in Bastia.



Ritrattu pigliatu nant'à u situ http://elizabethpardon.hautetfort.com
Ritrattu pigliatu nant'à u situ http://elizabethpardon.hautetfort.com
A Settimana Santa principia cù a dumenica di E Palme, chì marca l'entrata di Ghjesù in Gerusaleme induve fù accoltu è acclamatu da a ghjente chì facia sventulà palme. Ma quessa a sapiate chì avete tutti e vostre crucette, pesci è mazzuli d'alivi. Vicinu di Bastia, in a pieve di Lota si facenu sempre e pullezzule, da vede nant'à u foru Isula.

In Bastia u Ghjovi Santu hè u ghjornu induve sò messi in e chjese di a cità i sepòlcuri (in francese "reposoirs"). Un sepòlcuru hè una rapresentazione di a morte di Ghjesù Cristu, un crucifissu cù candele è fiori in giru. In certe chjese ci sò decori è pitture chì rapresentanu a Passione è chì si ponu vede solu stu ghjornu custì. Ci vole à visitanne un sciffru sparu : unu, trè, cinque o sette. Ci sò in e chjese di San Carlu, di A Cuncezziò, in San Ghjuvà, San Roccu, Santa Maria, San Ghjisè, Santa Croce... Sta tradizione esiste in d'altri lochi di Corsica.

A cena domini : u Ghjovi Santu currisponde à u mumentu induve Ghjesù Cristu pigliò u so ultimu ripastu cù i so discipuli, dettu a Cena o l'Ultima cena. A tradizione vole chì in memoria di st'ultimu ripastu si manghji a cena domini, vale à dì a cena di u Signore. Hè una suppa di paste è di ceci.

Stu ghjornu hè quellu di U Passiu, in francese "l'Office des ténèbres" chì si dice in San Carlu. Unu à unu quattordeci di i quindeci lumi di u candileru sò spenti.

Venneri hè u ghjornu di e viacruci. E prucessioni organizate da e numerose cunfraterne ammentanu a Passione di Cristu. In Brandu hè u ghjornu induve e cunfraterne facenu A Cerca. In parechji paesi si face a granitula, cum'è in U Viscuvatu.

È luni, s'è vo partite in merendella, ùn vi scurdate di piglià u vostru campanile, biscottu di Pasqua di forma tonda cù un ovu, sìmbulu di resurrezzione.

u 2ndu d'Aprile 2015



1.mandatu da Calvoise u 17/04/2014 16:26
http://www.lastampa.it/2014/04/17/societa/viaggi/destinazioni/in-europa/calvi-la-granitula-ha-sapore-di-cacavellu-aI9mao0ThXmnDryfcfp48J/pagina.html

2.mandatu da juda u 19/04/2014 12:05
à ringrazià vi pè stu corsu nant'à a Passione è a Simana Santa chì certi n'anu bisognu assai... o zitè, e prucessiò ùn sò micca "parcours santé" pè cuntà tutti i vostri puttachji, cum'è l'aghju intesa in i diversi uffizii ch'aghju fattu quist'annu (Ficarella, Pozzu Brandu) ùn ci hè propiu più un palmu di nettu...!!

3.mandatu da Paolo u 14/06/2014 23:03
Anche a Genova si fanno i "sepolcri" (sepurti in genovese). Questa sera ho letto un pò di cognomi di soldati corsi morti nella prima guerra mondiale: è impressionante vedere quanti di essi sono ancora oggi presenti a Genova e in Liguria. La Corsica non avrà molto da spartire con l'Italia, ma con Genova era quasi una cosa sola.

Novu cumentu :