Accueil
Envoyer à un ami
Version imprimable
Partager

« Immurtali »

Dopu à u successu di Phase shift, un Road Trip in neru è biancu chì ci hà avviatu da Barchetta di nostru sinu à l’Everglades passendu pè Dublinu è u so famosu Phoenix Park, ci volta Armand Luciani (Casta Libre) cù una mostra fottogràfica - da scopre à parte da stu vènneri à u Museu di Bastia - chì s'approda à quattru lochi assignalati di issa Bastia.



Lochi di storia è di memoria viva s’hè industriatu ellu à sciuttà issi casali di legenda chì vene incertu u so dumane, frà i quali : l'ottellu Ile de Beauté, u Cunventu San Francescu, u cunventu Santa Chjara è l’anziana congregrazione di u Bon Pasteur.

Ch’ella sia issa mostra a scusa pè rammintacci qualchì passu di vita di isse murature famose chì anu vistu nasce leve in purleve di Bastiacci, è voi i cunniscite issi lochi ?
« Immurtali »

L’hôtel Île de Beauté

Cullucatu in core di u carrughju Gabriel-Peri, l’ottellu l’ Ile de Beauté hè statu custruitu à parte da u 1931 è fù dopu à u bumbardamentu di l’Imperial Palace, a place to be pè l’happy few bastiese/bastiacci di tandu. Parangone di u lussu isulanu à issi tempi di u trà duie guerre, fù chjosu in u 1992.

Vene prisentata issu dipartimentu di a mostra da a scrivana sanfiurenzinca Marie Ferranti chì rammenta longu à issi filari a curtezza è a vanità di ogni cosa, a frivulezza di l’onori inde un Memento Mori oghjincu.



Cunventu San Francescu

I travagli principionu in u 1521 sottu à u papatu di Ghjuliu u secondu, era u più grande di l’ìsula è pudia accoglie sinu à centu frati detti i zucculanti, l’inaugurazione si fece in pòmpisi d’ottobre di u 1598 pè u primu cunventu franciscanu di Bastia.

Un manuscrittu di l’anni 1660, La Cronichetta ne face a descrizzione seguente: « Inde a chjesa ci hè diciottu cappelle chì appartenenu à particulari, sò à le volte ricche è nubilmente decurate, adurnate da pitture bellissime chì i valori ponu accimà i prezzi i più alti ».

U Crunista Giovanni Banchero scrive ellu : « A chjesa di San Francescu di i Fratelli minori, po avè da scumpete cù e più belle d’Italia ».

« Immurtali »

Locu di curiosità, agruttava u cunventu un sutteranniu chì li permettia di cullegà a marina à i tempi d’assalti, s’insuperbia dinù di avè a bibbiuteca a più maiò di l’isula è residenza di u pruvinciale di Corsica.
Turnata furtezza à i tempi di e guerre d’indipendenza, diventò in u 1831 prupietà di l’armata francese chì ci si cullucò un spidale militare fattu si u scempiu di ogni decoru internu, battizatu più dopu Rosaguti, di u nome di un chirùrgicu bastiacciu natu in u 1806 è cascatu in Sidi-Brahim u 26 di settembre di u 1845.
Da sapè chì un antru cunventu franciscanu esistia in Bastia quellu di e Capannelle, alzatu in u 18u sèculu, fù scompiu in u 43 cù u bumbardamentu di a cità eppo turnatu à alzà in u 1954.

Vi và ?

(Fonte : Bastia Le Guide, publicatu da a Cità di Bastia in u 2003 è l’Almanaccu di Bastia.


U cunventu Santa Chjara

Affiuratu issu dipartimentu di a mostra da a testimunianza cummuvente è senza cuncessione di un anzianu prigiuneru chì hà campatu u tramutu da Terrenò sinu à u Borgu.

Eccu lu quì presentatu da u Serviziu Patrimuniale di a Cità di Bastia :
« Cunventu di e mònache di Santa Chjara, fundatu in u 1600, u stabilimentu allughjava una sessantina di sore. E sore di Santa Chjara di Bastia èranu di famiglie di sgiò di Corsica è si dedicàvanu à l’educazione di e giuvanotte di ghjente bè. Ancu sè a règula di l’òrdine ùn le custringhjìa micca à esse serrate, elle ci si sottumettìanu. Fècenu scrive nant’à u primu scalinu per entre in cunventu u versu di Dante : "lasciate ogni speranza voi ch’entrate". Ciò chì vulìa dì chì, una volta indrentu, a sora nuvizia ùn ne sarìa più surtita.

Una volta à l’annu, u ghjornu di Santa Chjara, u Guvernatore di Corsica era ricevutu in cunventu. Assistìa à e funzione e pigliava un ripastu preparatu in so onore da e sore. Era, cù u cappellanu, u solu omu à pudelli parlà.
Chjosu sottu à a Rivuluzione, u cunventu fù occupatu da u Geniu militare. Da u 1818 finu à u 1993, fù utilizatu cum’è prigiò. In u 1818, u casamentu diventa prigiò è ci si trasferisce i càrceri chì èranu prima in i sottuterranii di u palazzu di i Guvernatori. Tandu fùbbenu murate in parte e finestre. A cappella di u cunventu, un tempu dedicata à santa Chjara d'Assisi, fù spugliata di u so decoru è di e so òpere d'arte. Tutta tramezanata, ne fècenu cèllule. A prigiò di Santa Chjara hè stata quì sinu à u 1993; hè trasferita tandu in casamenti novi, in Borgu ».

Ritrattu : corsicamea.fr
Ritrattu : corsicamea.fr

Le complexe conventuel du Bon-Pasteur

U ducumentu u più anzianu chì ammenta l’edifiziu religiosu fundatu da Elena Morlas, hè tenutu à l’Archivii Departimentali di u Pumonte (fondi di u Civile Governatore, fasciu 571), s’ammenta intrattenimentu di a cappella di Santa Lisabetta è Santa Rosa di Lima, ducumenti chì dàtanu da u 18 di marzu di u 1705.
In u 1723, e sore fàcenu alzà una cappella più grande à l’onore di Santa Lisabetta di Ungaria (sbattizata dopu, porta oghje u nome di « cappella di u Nome Santu di Maria »).
Venerà à a fine di u 18u sèculu strutta a cumunità di Santa Lisabetta è da 1778 in quà u cunventu ghjuverà da caserna è à parte da u 1789 a cappella di u cunventu ghjuverà da sala pè reunione pùbliche.
Da sapè chì l’Ordine di a Nubilezza ci s’adunisce in u 1789 pè scrive i so quaterni di duleanze è eleghje u so deputatu à i Stati Generali.
A parte da u 1810 diventa locu di insegnamentu eppo versu u 1862, e sore di a cumunità di u Bon Pasteur (d’Angers) ne piglianu pusessu di u cumplessu architetturale, furmatu da anziani casamenti di u cunventu di e terziarie franciscane è a cappella nova di i Fratelli di e Scole Cristiane.

Vene prisentatu issu dipartimentu di a mostra da un’intervista/testimunianza scummuvente di un’anziana impiegata di u locu, ghjunta à l’età di 16 anni in core di l’anni 70 chì hà campatu è travagliatu cù e sore di u Bon-Pasteur è u scunvuglimentu di a so partenza.


Chjusura

Per falla cumpita, forse chì isse qualchì parolla di Armand Luciani vi cunvinceranu torna di più dI fà cun ellu issu viaghju iniziàticu à traversu u patrimoniu alzatu di Bastia : « Da zitellu è cum’è tanti bastiacci, m’hè venuta sempre in quella di visità issi lochi mìtichi è à pena misteriosi chì funu à i tempi di una volta puntelli di a vita bastiaccia è turnati oghje tralasciati. Avia sempre inde l’idea di fà cumbasgià u mo attichju pè l’urbex è per u patrimoniu bastiacciu, mi ci vulia tandu truvà lochi assignalati d’interessu patrimuniale, via facendu s’hè fatta a scelta è accunciata a soma. I sugetti, e prublemàtiche è e realità apprudate sò tante, v’aspettu vènneri sera pè a vernicera è u mercuri u 21 è u sàbbatu u 24 dopu meziornu pè cuntrastà ne à bocca ».


u 15 di Marzu 2018
Rumanu



1.mandatu da Fabrizio Albertini u 23/03/2018 11:56
Bellissima cita' Bastia ( si pronuncia Bastia, micca Bastià cu l'accentu alla francese). Forza Corsica è Forza Bastia. un salutu a tuttu ù staff di a Piazzetta è a tutti gli amichi corsi.

Novu cumentu :